Conferenza Stampa del Congresso di Stato del 30.11.2009

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Inizia a parlare il Segretario Giustizia Casali il quale illustra il risultato delle ultime elezioni amministrative relative all’elezione del capitano di Castello di Città. Fa notare la maggiore partecipazione alle elezioni. Informa anche che c’è un pò di dibattito se le giunte di castello debbano esistere o meno. Per suo avviso la loro funzione è molto importante e deve essere evidenziata anche con l’ultima legge. Hanno una funzione ”sociale” in quanto sono vicini alle persone ed ai cittadini. Per quanto riguarda le richieste di autonomia non creiamo aspettative perchè non sono previste, ne vogliamo incentivarle.

    Il Segretario Gatti prende la parola parlando dell’incontro avuto con il Presidente Berlusconi, Letta ed il Ministro dell’Economia, con quest’ultimo a sorpresa ma importante, in quanto abbiamo analizzato problematiche, nei dettagli, nei rapporti italo-sammarinesi.

    Un incontro molto importante. Si è analizzato il rapporto tra San Marino e Italia, ratifica accordo aeroporto di Rimini, parco tecnologico. Non è stato un incontro di sfuggita ma invece molto approfondito.

    Oggi l’Italia è impegnata a velocizzare gli accordi ancora da firmare con San Marino. Non si tratta di negoziare ne di ricontrattare. Si è preso ancora un pò più di tempo per non squilibrare altri rapporti (vedasi Svizzera). L’accordo sulle doppie imposizioni fiscali per noi è molto importante e presto si vedrà la firma.

    L’accordo fatto, ovvero quello di collaborazione finanziaria non è una caporetto, ma anzi è un atto estremamente importante e pone San Marino e l’Eu e l’Italia su dei rapporti di parità e di collaborazione e nei rapporti di iniziative future. Si pensi solo alle possibilità di investimenti che si potranno fare negli altri stati. Questa è un’opportunità. QUESTO ACCORDO NON HA NULLA A CHE FARE CON IL SEGRETO BANCARIO. Questo accordo c’entra con l’antiriciclaggio, frodi ecc.

    San Marino deve stare nei paesi per bene, nella lista bianca Ocse, nei paesi virtuosi GAFI. ”Mi fa piacere quello che hanno detto gli esponenti del mondo finanziario sammarinese durante la firma dell’ultimo accordo”.

    Se San Marino è entrato nelle procedure rafforzate del Moneyval è perchè non ci sono stati dei rapporti, che ora abbiamo. Dobbiamo continuare a lavorare e nel giro di poco tempo raggiungeremo anche la firma dell’ultimo accordo.

    Al di la dell’infantilismo di certa stampa non è vero che alcuni segretari non erano graditi nell’ultimo incontro: i rapporti con i Ministri italiani sono molto stretti e sono settimanali. Rispetto, coerenza sono alla base di questi risultati raggiunti.

    Sono previsti incontri tra le due Banche Centrali, quella italiana e quella sammarinese.

    Sul Decreto a sostegno del settore bancario abbiamo ricevuto il plauso anche dal Fondo mondiale. Abbiamo anche informato i capi delle opposizioni ed abbiamo consegnato loro il decreto.

    SAN MARINO CARD. Con molta chiarezza, nel settore dei carburanti siamo orientati a mantenere lo sconto previsto ma abbiamo pensato che non la si possa spendere nei carburanti ma questo credito lo potrà spendere negli altri settori. Nei Bar convenzionati si potrà usare solo per il pagamento. Nel settore delle auto vorremmo eliminarla nell’acquisto, a partire dal Gennaio del 2010. Cercheremo di agevolare quei settori dell’economia che hanno bisogno – tipo artigianato.

    Segretario ARZILLI. Nessuna adbicazione, l’hanno fatta gli altri noi stiamo riportando tutto nel giusto ambito. Siamo stati ricevuti in maniera formale e non è poco. Abbiamo nominati i comitati – che funzionano – della SMAC. E’ una card paese.

    Il Governo si adopererà ad incontrare tutte le categorie economiche alle 15 domani e alle 17,30 i sindacati per informare tutti gli aspetti sull’accordo.

    Il Governo ha adottato il Decreto che va ad introdurre norme sulle ”vendite straordinarie e liquidazione”. Meno burocrazia, basterò comunicarlo con una semplice comunicazione all’Ufficio Industria. I saldi di fine stagione partiranno il primo di Gennaio e finiranno il 1 Marzo e ripartiranno il1 Luglio  e si concluderanno il 1 Settembre. Non solo più nel centro storico, ma anche in tutto il territorio. Si potrà vendere sottocosto, cosa che prima non avveniva. Un decreto che viene incontro a molte esigenze. Un risposta forte che dal 1996 non veniva data.

    Segretario MARCUCCI.

    NORMATIVA AMMORTIZZATORI SOCIALI. Normativa che è scaturita da un confronto da tutte le parti sociali. Questa nuova normativa da risposte alle richieste del paese. E’ prevista una formazione che deve essere fatta all’interno dell’azienda. E’ previsto l’uso di persone in mobilità e/o disoccupazione. L’obiettivo è quello di formare delle persone. Indennità di primo impiego e salario di cittadinanza sono state lasciate all’interno di questa normativa.

    Per quanto riguarda il Tripartito, il Governo si sente impegnato su quel tavolo. Riteniamo che l’aspetto dello Sciopero non sia una soluzione che il Paese in questo momento non si può permettere. Il muro contro muro non serve a nessuno.