CONGRESSO DI STATO DI OGGI 25 MAGGIO 2009

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Nella seduta odierna del Congresso di Stato si è discusso dei tre Progetti di Legge in corso di presentazione da parte del Segretario di Stato alla Giustizia e all’Informazione, Augusto Casali, che riguardano le intercettazioni, le fondazioni e gli enti no profit, e le rogatorie internazionali. Venerdì prossimo il Governo si incontrerà per definirne gli ultimi dettagli e valutare collegialmente la stesura definitiva dei testi, poi prenderà il via l’iter consigliare. Le prime due proposte di legge dovrebbero giungere in I lettura già nella seduta del Consiglio Grande e Generale di giugno, mentre quella riguardante le rogatorie internazionali approderà in Parlamento il mese successivo. Il Segretario Casali ha voluto puntualizzare come l’Esecutivo, rispondendo alle raccomandazioni del Moneyval, si sia adoperato per accelerare i tempi approvazione di queste importanti leggi, proseguendo sulla strada della trasparenza e dell’allineamento alle normative internazionali sull’antiriciclaggio e contro il finanziamento al terrorismo.

     

    Il Segretario di Stato agli Affari Esteri e Politici, Antonella Mularoni, commentando il periodo di attento e costante esame al quale San Marino si vede sottoposto dall’esterno a causa dei processi giudiziari in corso, ha rilevato come purtroppo anche la stessa opposizione sembra lavorare contro gli interessi del proprio Paese. La Mularoni si fa portavoce dell’intero Governo, che è sconcertato e preoccupato della situazione di sbando dell’opposizione, che non trova di meglio che offrirsi come sponda a coloro che ci stanno attaccando dall’esterno. Definisce poi inaccettabili le gravi illazioni della minoranza relative a presunti complotti: “si tratta” – aggiunge la Mularoni –  “di un comportamento che l’Esecutivo stigmatizza, perché offre il braccio a chi non ci ama e crea inutili allarmismi nei sammarinesi”.

     

    Il Segretario di Stato al Territorio e all’Ambiente, Gian Carlo Venturini, ha annunciato alla stampa le decisioni sul confronto in sede governativa degli aspetti legati alla viabilità. In particolare, è stato approvato e definito il piano degli interventi delle asfaltature per l’anno 2009; ne saranno interessati tutti i Castelli della Repubblica, la cui viabilità sarà in tal modo migliorata.

    Il Segretario Venturini ha riferito in Congresso dell’incontro avuto con i tecnici e i progettisti in merito alla questione aperta del bivio di via Piana: il progetto è stato infatti riesaminato e quindi ridimensionato per ottenere un minore impatto ambientale. I lavori – che si stima dureranno circa 1 anno – prenderanno avvio dopo la metà di Agosto, mentre ad ottobre, al termine della stagione turistica, per 6/7 settimane la corsia in salita verrà chiusa al traffico e quella in discesa utilizzata in direzione mare-monte.

     

    In merito ai problemi di viabilità dell’unica strada che conduce ai campi da tennis di Fonte dell’Ovo, il Segretario di Stato al Territorio ha riferito che è stata avviata la fase di progettazione esecutiva per un nuovo tratto di strada in uscita che passerà a fianco della Casa del Calcio e riporterà sulla via Campo dei Giudei.

     

    Il Governo ha inoltre adottato una delibera presentata dal Segretario Venturini per l’istituzione di un gruppo di lavoro che predisponga una normativa antisismica a completamento del quadro normativo sammarinese in materia edilizia ed urbanistica.

     

    L’ultimo appunto del Segretario Venturini riguarda la Centrale del Latte. L’Esecutivo ha preso in esame la proposta di un gruppo di imprenditori sammarinesi, che verrà meglio vagliata e approfondita per verificare il sussistere delle condizioni per la sua attuazione. L’idea che sottende al progetto vuole salvaguardare la tipicità e la qualità del prodotto, finalizzando la produzione degli attuali 40 quintali di latte, che potrebbe aumentare in un secondo tempo fino a raddoppiare. Nel progetto, oltre al coinvolgimento di imprenditori sammarinesi, è prevista la possibilità di assegnare quote di minoranza anche ad allevatori, distributori commerciali e cooperative del settore, sempre sammarinesi.