Consiglio d’Europa nomina giudici Diritti dell’Uomo

  • Le proposte di Reggini Auto

  • A Strasburgo, dove è stata approvata dall’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa la risoluzione sulla nomina dei candidati e l’elezione dei Giudici alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo. Nel rapporto presentato dall’inglese Christopher Chope, è stato proposto un ulteriore irrigidimento dei criteri di selezione dei candidati. Molti degli intervenuti hanno chiesto chiarimenti soprattutto sulle motivazioni del rigetto delle liste di candidati. Espressioni in favore dei Piccoli Stati, sul diritto di nominare giudici provenienti dai loro Paesi. A nome di San Marino, il Consigliere Fiorenzo Stolfi ha sollecitato la rispondenza della procedura di selezione ai principi fondamentali della trasparenza nei confronti dei Governi e della coerenza dei criteri stabiliti. “Si deve tenere in considerazione – ha detto – la particolarità dei Piccoli Stati, con lo scopo di garantire alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo un livello qualitativo sempre più elevato”. Ufficializzata l’adesione dei delegati sammarinesi ai rispettivi Gruppi Politici: il Capo delegazione Marco Gatti ed il Consigliere Pier Marino Mularoni al Gruppo Popolare Europeo ed il Consigliere Fiorenzo Stolfi al Gruppo Socialista. A margine dei lavori i rappresentanti di San Marino si sono incontrati con l’Onorevole Luigi Vitali, Capo della Delegazione Italiana. In mattinata il riferimento del Ministro degli Affari Esteri spagnolo Miguel Angel Moratinos, Presidente di turno del Comitato dei Ministri. Nel pomeriggio il dibattito d’urgenza sulla situazione a Gaza.

    Fonte:San Marino RTV