Consorzio I.E.C. e I.S.E.A, a difesa dei piccolo costruttori

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Il consorzio I.E.C. e I.S.E.A. s.r.l. (rappresentanti di oltre settanta imprese sammarinesi, ovvero la parte trainante dell’edilizia), intendono far sentire la loro voce in difesa di tale settore. Al momento della conclusione del tavolo tripartito, nato principalmente per affrontare le problematiche della crisi economica, si è avuta la brillante idea di togliere la cassa integrazione legata al “mal tempo”, per i dipendenti che risultano avere partecipazioni nella società e ai loro parenti fino al terzo grado.
    Si tratta di una modifica di legge senza senso che nessuno ha rivendicato, considerando per altro, che i contributi per la cassa integrazione vanno versati ugualmente. Siamo convinti che, se ci sono aziende che ne fanno uso improprio, si debbano fare i dovuti controlli e punirle con provvedimenti anche pesanti, ma non è assolutamente giusto condannare tutti per le scorrettezze di pochi. In questo modo, non è stato leso solo il diritto delle imprese, ma anche quello dei lavoratori sammarinesi -che in assenza di cassa integrazione- dovranno lavorare anche quando il clima non lo permette, e considerando che le maestranze sono raramente reperibili in territorio, chi privilegia tale decreto?
    In questo settore ci sono tante piccole imprese edili a gestione famigliare, che in caso di pioggia (si veda ad esempio la settimana scorsa) si ritrovano senza la cassa integrazione.
    E’ una situazione ingiusta, insostenibile e che noi non accettiamo. E’ sempre più evidente la leggerezza di chi si siede attorno ad un tavolo per decidere le sorti delle imprese e dei lavoratori, non esistono termini per definire questa situazione a dir poco surreale. Noi chiediamo, anzi vogliamo, che sia ripristinata la cassa integrazione per mal tempo esattamente come lo è sempre stata, e poiché siamo alle porte dell’inverno, va fatto immediatamente, nel caso in cui richieda tempo l’iter di modifica alla legge, si dovrà predisporla con decorrenza retroattiva.