Conte se ne infischia delle norme anti-Covid. E fa una conferenza in mezzo alla folla

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Sarà forse il timore sempre più crescente di perdere la poltrona ed il proprio incarico di presidente del Consiglio, ma in queste ore tesissime, in cui maggioranza ed opposizione attendono di conoscere quale sarà il destino del governo giallorosso, il premier Giuseppe Conte dimentica anche le basilari regole di distanziamento tanto care all’esecutivo.

    Con il mondo della politica in fibrillazione, il sedicente avvocato del popolo è quindi sceso in strada per rispondere ad alcune domande dei giornalisti, con buona pace delle norme anti-contagio (quelle, evidentemente, devono seguirle alla lettera solo gli italiani). È Giorgia Meloni a puntare il dito sul comportamento tenuto dall’attuale presidente del Consiglio, postando sulla propria pagina Facebook una foto inequivocabile. Nell’immagine si vede chiaramente una vera e propria folla attorniare il premier. Distanziamento? Nessuno. Ma come? Il nostro Paese non si sta trovando ad affrontare una crisi sanitaria senza precenti? E se lo avesse fatto la leader di FdI cosa sarebbe successo? I buonisti e soliti progressisti l’avrebbero massacrata. Ovvio.

    “Le regole sul distanziamento sociale anti-Covid valgono per tutti tranne che per Conte”, commenta la leader di Fratelli d’Italia, ben conscia delle norme rigidissime che devono invece rispettare i cittadini, pena multe salatissime.“Il presidente del Consiglio improvvisa una conferenza stampa in mezzo alla strada, creando un assembramento e costringendo giornalisti e operatori ad ammassarsi”, ha aggiunto. In effetti Giuseppe Conte avrebbe forse potuto trovare un altro modo per comunicare con la stampa. Avrebbe potuto, ad esempio, ricorrere ai social, cosa che pare proprio essergli piuttosto congeniale e a cui ha abbondantemente fatto ricorso in questo ultimo anno. “Perché in Italia i cittadini devono rispettare le restrizioni del Governo anche a costo di veder fallire la propria attività ma non il premier: per mantenere le poltrone può fare tutto, anche mettere a rischio la salute di chi lavora”, è stata la conlcusione di Giorgia Meloni.

    Al vetriolo i commenti lasciati da alcuni utenti sotto il post della presidente di FdI. C’è anche chi chiede, una volta per tutte, le dimissioni del premier. “I dittatori come Conte fanno quello che gli pare senza rispetto delle regole e delle istituzioni perché loro comandano non governano!”, è il durissimo commento di un utente. “Quest’uomo dalle chiacchiere facili proprio come un avvocato azzeccagarbugli ha dimostrato di non essere attendibile! Tante parole solo per farsi pubblicità, semplice propaganda di regime su progetti annunciati ma mai realizzati! Dimissioni!”. E ancora: “Perché ‘io sono io e voi non siete un c….’ cit”. “Sono tre gg che Conte fa passerelle a piedi in via del corso. Chiedetevi perché”, attacca un altro. Alcuni, invece, mostrano poca fiducia nel futuro: “Tanto prepariamoci. Alle 17.30 non succederà assolutamente nulla, e questo scempio proseguirà”.

    Le regole sul distanziamento sociale anti-Covid valgono per tutti tranne che per Conte. Il presidente del Consiglio…

    Pubblicato da Giorgia Meloni su Mercoledì 13 gennaio 2021



    Fonte originale: Leggi ora la fonte