Convegno ISS sull'Aids a San Marino: ''Mai abbassare la guardia''

  • Le proposte di Reggini Auto

  • L’Istituto di Sicurezza Sociale ha organizzato ieri pomeriggio un importante convegno per fare il punto sulla situazione delle infezioni da Hiv e di contrazione dell’Aids a San Marino e in Italia. A San Marino il dato è in linea rispetto agli standard italiani e leggermente migliore rispetto alla vicina provincia di Rimini. (…) Il picco si è avuto negli anni dal 1993 al 1996, quando a San Marino si raggiunse il tasso di 16 casi ogni 100mila abitanti, mentre negli ultimi anni il dato si è abbassato a circa 10 casi ogni 100mila abitanti. I dati comunicati dall’ISS sono quindi positivi ma non devono fare abbassare la guardia della prevenzione e dell’informazione: “Non si può mai abbassare la guardia – conferma nelle conclusioni del convegno il dottor Andrea Gualtieri – anche se i numero sono positivi si può sempre fare di più, questa potrebbe essere l’occasione per pensare ad una nuova campagna di informazione e prevenzione (…) L’idea del convegno – ha proseguito Gualtieri – era proprio quella di fare il punto della situazione per focalizzare meglio le problematiche e le modalità di intervento migliori perché si torni a parlare di Hiv e Aids in maniera costante”.

    Tra i dati annunciati nel convegno sono state indicate le modalità in cui si trasmette più facilmente il virus: l’omosessualità incide per un 36% e il contagio da droga raggiunge il 32%. Per gli uomini è proprio l’omosessualità il fattore di maggior contagio, mentre per le donne le cause di maggior rischio sono la droga e i rapporti eterosessuali non protetti.

     

    I NUMERI

    1985 Il primo caso diagnosticato nella Repubblica di San Marino per avere contratto l’Hiv

    22 I casi di Aids conosciuti all’ospedale di Stato dal 1985 allo scorso anno.

    10 Numero di persone malate di Aids decedute. Si tratta del 15% dei sieropositivi.

    67 I residenti a San Marino colpiti da Hiv dal 1985 al 2008.

    79% La percentuale dei maschi sul totale di 67 ammalati.

    36% L’incidenza dell’omosessualità come causa della contrazione del virus.

     

    L’Informazione di San Marino