Convenzione ONU disabilità, Mirko Tomassoni (PSD) interroga il governo

  • Le proposte di Reggini Auto

  • “Io sottoscritto Consigliere, ricordo che esattamente un anno fa (il 29 Gennaio 2008), il Consiglio Grande e Generale ha ratificato all’unanimità la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità (entrata in vigore ufficialmente l’8 Maggio 2008). Nella stessa occasione, il Consiglio Grande e Generale, ha ratificato anche il Protocollo Facoltativo della suddetta Convenzione, che prevede e regola la possibilità per singoli o gruppi, di presentare al “Comitato sui diritti delle persone con disabilità”, insediatosi recentemente, ricorsi contro Stati Parte accusati per violazione delle norme della Convenzione.
    Visto che l’Art.1 della Dichiarazione dei Diritti dei Cittadini e dei Principi Fondamentali dell’Ordinamento Sammarinese (modificata dalla Legge 26 Febbraio 2002 n.36), stabilisce che la Repubblica di San Marino riconosce le norme del diritto internazionale generale come parte integrante del proprio ordinamento;
    preso atto che la suddetta Convenzione impegna gli Stati parte, ad ottemperare alle norme in essa contenute;
    considerato altresì che in caso di contrasto, tale normativa prevale sulle norme interne interrogo  il Governo per sapere

    – se si intenda rendere edotta la cittadinanza su quanto stabilisce la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità;

    – se vi sia la volontà di conformare la legislazione sammarinese alle disposizioni della Convenzione ed in quali tempi.

    – se, ed eventualmente in quali forme, si ritenga di dare attuazione a quanto previsto all’art. 33 “Applicazione a livello nazionale e monitoraggio” ed al successivo art. 35 che prevede la presentazione del primo Rapporto dettagliato sulle misure adottate ed i progressi conseguiti;

    Alla presente interrogazione attendo risposta scritta”.
    Mirko Tomassoni