Coronavirus: ex star Nba Ewing lascia l’ospedale, sta meglio

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • (ANSA) – ROMA, 25 MAG – Scampato pericolo per Patrick Ewing, ex stella della Nba, che ha lasciato l’ospedale dove era stato ricoverato giorni con una diagnosi di Covid-19 per cominciare la convalescenza a casa. L’annuncio è stato dato su twitter dal figlio del 57enne, attuale allenatore della Georgetown University.
        “Voglio ringraziare i medici e il personale ospedaliero per essersi presi cura di mio padre durante il suo ricovero, così come tutti coloro che ci hanno contattato con pensieri e preghiere – ha scritto Ewing Jr -. Papà è a casa e sta migliorando. Continueremo a monitorare i suoi sintomi e a seguire le linee guida del Cdc. Spero che tutti continuino a stare al sicuro e a proteggere se stessi e i loro cari.” Ewing, centro di 2.13 m, è considerato uno dei migliori 50 giocatori di sempre della Nba e dal 2008 fa parte della ‘Hall of Fame’ del basket. Idolo assoluto dei New York Knicks, ha giocato con la squadra della Grande Mela dal 1985 al 2000. Ha vinto un titolo Ncaa con Georgetown nel 1984 e due medaglie d’oro alle Olimpiadi, a Los Angeles 1984 e a Barcellona 1992 con il ‘Dream Team’. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte