Coronavirus. Nelle Marche 6 casi tra cui un giovane studente di Morciano

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Dopo il decreto del Tar Marche che ha sospeso l’ordinanza della Regione di chiusura delle scuole e di sospensione delle manifestazioni pubbliche per l’emergenza Coronavirus, il governatore Luca Ceriscioli ha annunciato l’emanazione di una nuova ordinanza “con nuove motivazioni rafforzate” dal fatto che “i casi positivi nelle Marche sono diventati sei” tra cui un giovane studente di Morciano positivo al Coronavirus nelle Marche. Poi c’è un un 30enne di Valfoglia, una coppia di anziani di Fano ricoverati in gravi condizioni nel reparto di Rianimazione dell’ospedale regionale di Torrette di Ancona.

    Dunque scuole di nuovo chiuse e manifestazioni sospese. Il provvedimento avrà effetti fino alle 24 di sabato” con “stesse indicazioni e misure dell’ordinanza precedente”.
    “Siccome il Tar ha motivato che al momento dell’ordinanza non erano segnalati casi e i casi positivi sono diventati sei nella nostra Regione, – ha spiegato – ho ritenuto di fare una nuova ordinanza” con effetti “fino alle 24 di sabato, con le stesse indicazioni e misure dell’ordinanza precedente”. Ciò “venendo incontro a una scadenza che in generale applicano le altre regioni per poi vedere il da farsi con l’evoluzione della situazione”. Ansa