Coronavirus: vendite smartphone Cina -16% a giugno

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Rallentano le vendite di smartphone in Cina. Secondo il sito Reuters, le spedizioni di dispositivi sono diminuite del 16% su base annua nel mese di giugno, nonostante il paese si sia oramai ripreso dalla pandemia di coronavirus. I produttori di telefoni hanno spedito 27,7 milioni di smartphone a giugno, in calo rispetto ai 32,7 milioni di giugno 2019, secondo i dati della China Academy of Information and Communications Technology (Caict), un think tank sostenuto dallo stato.

    Il risultato segue il calo registrato a maggio, quando le spedizioni sono diminuite di oltre il 10% all’anno, da 36,4 milioni di maggio 2019 a 32,6 di maggio 2020. Ad aprile, invece, dopo un crollo dei mesi precedenti a causa della crisi sanitaria, il Caict ha riferito che le spedizioni di smartphone erano cresciute inaspettatamente del 17% annuo, segnando una notevole crescita per i marchi cinesi.

    Al momento non si sa quanto questa decrescita abbia influito sulle vendite di iPhone, probabilmente sarà quantificabile con i risultati della trimestrale che Apple renderà noti il prossimo 30 luglio.
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte