Cortina imbiancata da 70 centimetri di neve

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • (ANSA) – BELLUNO, 05 DIC – Le Dolomiti sono letteralmente
    ricoperte di neve fresca tanto che nell’area di Cortina
    d’Ampezzo il sindaco Gianpietro Ghedina annuncia in un post la
    caduta di 70 centimetri di manto fresco nella notte. In generale
    sulla montagna continua a nevicare anche a quote basse intorno
    ai 700 metri. L’Agenzia regionale per l’ambiente del Veneto
    (Arpav) segnala un rischio valanghe in costante aumento, tanto
    che i ‘codici’ puntano al ‘rosso’ per domani. A Cortina sono
    numerosi i vacanzieri che hanno raggiunto la località,
    soprattutto nelle seconde case, per il lungo ponte festivo di
    Sant’Ambrogio e dell’Immacolata. Non è possibile sciare, in base
    ai decreti governativi: l’unico impianto in funzione, la
    seggiovia del Col Gallina, al passo Falzarego, è riservata
    all’allenamento degli atleti, e non è raggiungibile, poiché è
    stato chiuso il transito di tutti i maggiori valichi delle
    Dolomiti. Da Cortina non si va in Val Badia e in Agordino; non
    si scende da Misurina verso la Val Pusteria. Sulla statale 51 di
    Alemagna, collegamento internazionale dal Veneto verso l’Alto
    Adige e l’Austria, si susseguono i rallentamenti, le deviazioni,
    talvolta l’arresto del transito dei veicoli, per la presenza di
    mezzi pesanti fermi in strada, senza le catene da neve. C’è chi
    sceglie di usare gli sci per andare in paese e percorrere
    l’isola pedonale di Corso Italia, sino ai negozi del centro. La
    nevicata copiosa aiuta gli organizzatori dei grandi eventi
    sportivi dell’inverno cortinese. Sul monte Faloria si sta
    allestendo la pista per la Coppa del mondo di snowboard in
    notturna di sabato 12 dicembre; sulla Tofana è già iniziata la
    preparazione delle aree di traguardo per i Campionati del mondo
    di sci alpino 2021, in calendario dal 7 al 21 febbraio. Altre
    squadre sono all’opera alle Cinque Torri, per preparare la pista
    agonistica Lino Lacedelli, che sarà utilizzata dalla prossima
    settimana per gli allenamenti delle squadre di atleti e che a
    febbraio accoglierà le discese di qualificazione delle nazioni
    minori, impegnate nei Mondiali. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte