COSA CAMBIA NEI CONCORSI PER PA

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Tramonta il concorso come unica forma di selezione per dirigenti a contratto o per altre situazioni, come per esempio la partecipazione di neo laureati a stage e tirocini. La novità di selezione è denominata corso-concorso, ed è stata istituita per chi necessita di un periodo di formazione teorico pratica specifica. Le prove d’esame sono tre, una delle quali accerta la competenza definita ‘trasversale’ ossia teorica e specificatamente lavorativa; sarà introdotta l’istituzione di un ‘albo dei requisiti dei commissari” che definisce le caratteristiche che devono avere coloro che sono chiamati a svolgere la funzione. Per assicurare maggior efficienza ed imparzialità sarà introdotta una disciplina specifica, per la valutazione dei titoli. Nel periodo di prova sarà introdotto “la scheda di valutazione del periodo di prova”, che costituisce il documento sulla base del quale il dirigente darà la propria valutazione. Nella logica del risparmio di tempi e di costi per il reperimento di profili professionali, il periodo di tempo di efficacia della graduatoria passa da uno a due anni: ciò permetterà. Sulle procedure di selezioni vigilerà un osservatorio del quale farà parte anche un comitato costituito dalle organizzazioni sindacali giuridicamente riconosciute.