Costanzo: «Voglio aiutare San Marino» Il famoso giornalista e conduttore televisivo collaborerà con il governo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

San Marino gli piace molto e per questo ha deciso di rispondere alla richiesta di collaborazione che gli ha avanzato il governo, in modo del tutto gratuito.

Maurizio Costanzo non ha bisogno di presentazioni: la sua carriera come giornalista inizia nel 1956, quando ha solo 18 anni e attraversa la storia d’Italia fino a oggi.

Dal 2014 poi, conduce un programma per la tv sammarinese. Costanzo, in questi anni, ha avuto modo di conoscere questa piccola e particolare Repubblica. Cosa ne pensa? «Sono entrato in contatto ed ho potuto apprezzare tanti bei personaggi e mi sono affezionato a San Marino. Conosco bene Michele Bovi, un amico che ha lavorato in Rai e anche il segretario alla Cultura, Marco Podeschi. E ci tengo a sottolineare che faccio questo in modo del tutto gratuito».

Il governo parla di una collaborazione nello sviluppo dei media audiovisivi con la possibilità di supportare anche l’Ente per la radiodiffusione sammarinese. Che cosa significa? «Questa richiesta mi è arrivata solo pochi giorni fa e devo mettere ancora a punto le idee, ma penso a iniziative che coinvolgano la radio e la televisione per promuovere San Marino fuori dal suo territorio e dagli immediati confini delle regioni limitrofe».

Viene accennata anche la possibilità di un suo aiuto nello sviluppo del settore audiovisivo. «In questo caso si sta parlando del digitale che è il futuro, ma non si tratta di un futuro immediato, quindi è meglio consolidare l’esistente».

Lei ha curato l’immagine dell’ex presidente della Camera, Irene Pivetti e dell’ex sindaco di Roma, Francesco Rutelli. Pensa di dare una mano anche al governo sammarinese per un restyling? Sorride Maurizio Costanzo: «Ero giovane a quei tempi… Comunque sono più portato a pensare a iniziative dove il governo possa esprimersi».

Che cosa apprezza di più di San Marino? «Mi piace moltissimo questo microcosmo che è poi un macrocosmo a tutti gli effetti. Non dimentichiamo che ha un seggio all’Onu e tutte le relazioni internazionale che comporta l’essere uno Stato»

Monica Raschi, Il Resto del Carlino

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com