Covid: Gimbe, sui casi Sardegna peggiore di media nazionale

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • (ANSA) – CAGLIARI, 15 OTT – La Sardegna sempre con gli
    indicatori in rosso nell’ultima tabella della Fondazione Gimbe.
        Secondo i dati forniti la situazione nell’isola risulta essere
    peggiore rispetto alla media nazionale. Ad esempio nel numero di
    casi attualmente positivi per 100.000 abitanti: sono 177 contro
    il dato nazionale di 144. Nell’ultima settimana si registra un
    incremento di positivi del 20,9%, quasi il doppio della media
    italiana del 10,7%.
        Altro dato negativo è quello dei casi testati per 100mila
    abitanti: 710 contro gli 838 a livello generale. Il rapporto tra
    positivi e casi testati è del 7,9% contro il 7% della media
    nazionale.
        “Nell’ultima settimana – afferma Nino Cartabellotta, presidente
    della Fondazione GIMBE, riferendosi al quadro complessivo della
    situazione – si rileva un raddoppio dei nuovi casi, a conferma
    di un incremento esponenziale che si riflette anche sulla curva
    di pazienti ospedalizzati con sintomi e in terapia intensiva.
        Inoltre, con il netto aumento dei casi si rendono molto più
    evidenti le numerose variabilità regionali, oltre che
    provinciali”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte