Cristina: “Con Pongo e Peggy arrivo in Romagna”

  • Le proposte di Reggini Auto

  • PONGO’ e ‘Peggy’ (le chiama così…) l’hanno aiutata, «ma poi qualcosa devi avere dentro, se vuoi fare spettacolo». Di tempo ne avrà parecchio, Cristina Del Basso, per dimostrare quello che ha dentro. Ma intanto la ‘vincitrice morale’ del Grande Fratello 9 si sta facendo largo nel mondo dello spettacolo con quello che ha fuori! La sua sesta di seno, regalo per i 18 anni per aumentare di due taglie un décolleté già prosperoso, le è valsa il terzo posto al reality show, decine di “ospitate” in tivù e nelle discoteche di tutta Italia, e un bollente calendario che mette in mostra la 21enne di Varese come mamma l’ha fatta. «Ma oltre al mio corpo — ripete lei — di più…».

    E allora alla Del Basso, visto che proprio in questi giorni il casting per il GF10 farà tappa in Riviera (prima a Riccione, poi a San Marino), abbiamo chiesto quali consigli darebbe a chi sogna di entrare nella casa del Grande fratello.

    Cristina, domani al parco Aquafan sono attese centinaia di persone da tutta Italia per le selezioni del GF10. Cosa suggerisci a chi cercherà di far colpo per entrare nella ‘casa’?

    «Sarò banale, ma l’importante è restare se stessi. E poi avere la fortuna di essere quel carattere, quella personalità che gli autori cercano. Loro riconoscono le tue debolezze, capiscono al volo se sei uno da Grande Fratello oppure no. E poi serve una grande carica, e incrociare le dita sperando che tu sia quella persona che stanno cercando…».

    Sì, vabbè, però non dica che nel suo caso quel corpo da pin up e quei seni (che lei ha ribattezzato Pongo e Peggy) non hanno contato nulla quando gli autori del Grande Fratello l’hanno scelta…

    «Nel mio caso, diciamo così, il mio corpo sicuramente mi ha permesso di farmi conoscere. Appena mi hanno visto e hanno detto: cavolo, che bomba… Poi però si sono accorti che dietro a quel corpo, quel seno, c’era qualcosa di più. Voglio dire: con me ai casting c’erano ragazze stupende, molto più belle di me. Poi però hanno scelto me. Un motivo ci sarà, o no?».

    Quindi domani ad Aquafan è inutile presentarsi in bikini (per le ragazze), tanto conta la testa? Di solito sembra il contrario…

    «Voglio dire che il corpo, da solo, non basta. Io mi presento con il mio corpo, e mi faccio notare, ma non mi voglio fermare qui. Non mi piace essere uno di quei personaggi mediocri. Anche perché la fama del Grande Fratello in fondo dura poco, se poi non hai altro. Io penso di averlo, dell’altro. Sono una ragazza coi miei pensieri, le mie idee. A settembre inizierò a studiare recitazione (il suo mito è Sofia Loren, ndr), poi vedremo».

    Nel mondo dello spettacolo lei ci è entrata, a modo suo, già prima di prendere parte al GF. Ha lavorato in discoteca e ha fatto anche la ballerina di lap dance… Lo rifarebbe oggi?

    «Avevo 18 anni, non rinnego nulla di quello che ho fatto ma forse oggi no, non lo rifarei. Ballare mi piace, come mi piacciono tutte le occasioni di stare al centro dell’attenzione. E’ un mio modo di essere. Ma poi, se vuoi durare, devi darti da fare. E io ho bisogno di tecnica, di disciplina».

    Domani lei sarà a Marina di Ravenna, ospite al Santa Fè. Il 24 sarà la madrina al Byblos di Misano, per i 30 anni del locale. Ormai ha girato tutta l’Italia… Ha già trovato anche il fidanzato?

    «Sono stracorteggiata, ma non ho un compagno fisso. Anzi, non ho proprio nessuno. Forse perché ho paura che vedano in me soltanto la Cristina del Grande Fratello. O forse perché, molto più semplicemente, non ho ancora trovato quella persona che mi fulmina al primo sguardo».

    Forse perché gli occhi, davanti a Cristina, cadono sempre un po’ più giù.