CSDL SU AMMORTIZZATORI SOCIALI:Va garantita la contrattazione con il Sindacato?

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Su indennità di disoccupazione e alcuni aspetti della Cassa Integrazione, riproposta l’esigenza di approvare rapidamente specifici provvedimenti

     

    Le Organizzazioni Sindacali e la delegazione del Congresso di Stato, guidata dal Segretario di Stato per il Lavoro, oggi pomeriggio si sono incontrate per un primo confronto sulla bozza di lavoro riguardante una serie di ?linee programmatiche? per la riforma degli ammortizzatori sociali, elaborate dalla stessa Segreteria di Stato per il Lavoro, le quali saranno sottoposte al dibattito (comma 17) della sessione in corso del Consiglio Grande e Generale. Nel rilevare la ristrettezza dei tempi per l’analisi e l’approfondimento del documento, pervenuto al Sindacato solo da alcuni giorni, la delegazione della CSdL ha espresso un sostanziale apprezzamento per queste linee programmatiche di riforma degli ammortizzatori sociali.

     

    ?Ci pare che tali linee programmatiche – afferma il Segretario Generale CSdL Giovanni Ghiottiincludano, a livello di indicazione, i diversi aspetti posti da tempo dal Sindacato, e colgano le esigenze di riforma e ampliamento degli ammortizzatori sociali. Si tratta di un intervento i cui contenuti vanno anche oltre gli accordi contrattuali del 2005.

     

    Oltre a ciò, abbiamo espresso l’auspicio che il dibattito in Consiglio Grande e Generale, porti un ulteriore arricchimento al testo del documento, garantendo  al contempo adeguato spazio al confronto di merito successivo e al negoziato con le parti sociali, dato che si tratta di una materia di natura contrattuale di forte valenza sociale, e quindi di stretta pertinenza sindacale. Infatti, da queste linee programmatiche dovrà poi discendere un apposito progetto legislativo, sui cui è necessario sviluppare un confronto con il Sindacato e le categorie economiche su tutti gli aspetti specifici. Una esigenza, questa, su cui il Segretario per il Lavoro si è detto sostanzialmente d?accordo.?

     

    ?Nel ribadire la necessità di un intervento generale sul complesso degli ammortizzatori sociali – aggiunge Giovanni Ghiotti – abbiamo riproposto l’esigenza, alla luce della situazione di crisi che ha colpito anche l’occupazione e l’economia sammarinese, di estrapolare alcuni aspetti più urgenti e prioritari sui cui approvare rapidamente specifici provvedimenti; in particolare sulla indennità di disoccupazione e alcuni aspetti della Cassa Integrazione.?

     

    Su questa necessità posta dal Sindacato, il Segretario di Stato si è riservato di elaborare una proposta, da sottoporre al Congresso di Stato e successivamente da inviare al Sindacato per il confronto di merito.

     

    Ufficio Stampa CSdL