Da Benigni a Celentano: ecco tutti i compensi Rai

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Lo show “C’è Benigni” su Rai 2 è costato 160mila euro. Nel filone delle puntate dedicate agli artisti anche il “Molleggiato”

La Rai prosegue sul filone delle serate tematiche dedicate ad un artista italiano.

Dopo Beppe Grillo della scorsa settimana, su Rai 2 è andato in onda uno show con sepzzoni tv del passato dedicato a Roberto Benigni. Il costo delle due serate, copme sottolinea l’Adnkronos, è abbastanza diverso. La puntata dedicata a Grillo è costata circa 30mila euro, quella dell’attore comico toscano invece sarebbe costata circa 160mila euro. La differenza di costo sta nei diritti. Benigni infatti ha acquistato i diritti di tutte le sue performance e dunque la Rai ha dovuto pagare anche per gli spezzoni tv che riguardano l’attore comico che in realtà sono già andati in onda sul servizio pubblico.

La musica è invece diversa per Grillo: la Rai non ha sborsato un euro per le clip che riguardano il garante del Movimento Cinque Stelle già trasmesse in Rai. Sempre l’Andkronos riporta anche il compesno per “C’è Celentano“: settantamila euro. Per quanto riguarda i diritti che riguardano il cantante, la Rai ne detiene solo una parte e da qui deriva l’innalzamento del costo per la messa in onda. Infine in questo quadro va sottolineato un retroscena: parte dei 160.000 euro di ‘C’è Benigni’ sono andati a compensazione di un pezzo di proprietà di Benigni montato dentro la puntata dedicata a Celentano. Il Giornale.it

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com