Da rugbista a Cavaliere, Mattarella premia volontario Mbanda

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • (ANSA) – BOLOGNA, 03 GIU – Da terza linea di Rugby, delle Zebre e della nazionale a Cavaliere della Repubblica, passando per un’esperienza di volontariato che gli ha cambiato la vita.
        Fra i riconoscimenti tributati dal presidente della Repubblica c’è quello per Maxime Mbanda che, appena scattato il lockdown, ha fatto il volontario sulle ambulanze per la Croce Gialla di Parma. Nato a Roma 27 anni fa, da padre congolese e madre italiana, Mbanda è uno dei punti di riferimento della nazionale di rugby.
        “Sono stati i 70 giorni piu? impegnativi della mia vita – ha scritto su Instagram – ho trasportato piu? di 100 pazienti, fatto turni massacranti dove pranzavo alla sera, perche? non potevo togliermi quella tuta per non rischiare di contagiarmi finche? non venivo sanificato. Durante il periodo piu? intenso ho pianto la sera, sfogandomi per quello che vedevo durante il giorno ed a cui non ero abituato, non riuscivo a prendere sonno la notte nonostante fossi distrutto e mi sono ritrovato anche a svegliarmi alle 3 del mattino tutto bagnato per poi scoprire che mi ero fatto la pipi? addosso”.
        In attesa di tornare in campo, dal Colle è arrivato un riconoscimento, sia per il suo impegno diretto, sia per la su testimonianza. “Rifarei tutto dall’inizio – prosegue – anzi, ho ammesso piu? volte in questo periodo di essermi pentito di non aver iniziato prima e consigliero? d’ora in poi a chiunque di provare a svolgere dei servizi di volontariato e di cercare di percepire le emozioni che lascia, che sono imparagonabili con qualsiasi altra esperienza”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte