Dal sito di San Patrignano, 10 Ottobre 2009: è We day Free

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Una giornata dedicata al dialogo tra i giovani e il mondo degli adulti, in particolare coloro che hanno la responsabilità di pensare e costruire le politiche sociali ed educative, patrocinata dalle Nazioni Unite con il suo ufficio contro la Droga e il Crimine (UNODC) dal Presidente della Repubblica Italiana e dai Ministeri dell’Ambiente e del Lavoro.

    Duemila studenti delle scuole medie superiori di tutta Italia, che incontrano i 1500 ragazzi di San Patrignano e i rappresentanti di 14 realtà di volontariato e privato sociale di tutto il mondo (Colombia, Gran Bretagna, Tailandia, Stati Uniti), che operano nel campo della prevenzione del recupero dalle dipendenze e dall’emarginazione.

    Il Vicepresidente della Colombia, Francisco Santos, illustrerà i progetti in atto nel suo Paese contro la produzione e il consumo di coca. A raccontarli saranno proprio gli stessi protagonisti: ex militanti della forze guerrigliere colombiane e “cocaleros” oggi rientrati nella legalità e componenti di cooperative di agricoltori e ragazzi “grafiteros” strappati alla strada e alla droga, grazie a case dove scoprono la loro creatività e riprendono il loro percorso educativo. Santos, a lungo direttore del maggiore quotidiano della Colombia “El Tiempo”, nel 1990 fu sequestrato per 8 mesi, insieme a altri 10 giornalisti, dai narcotrafficanti del cartello di Médellin, per i suoi articoli assai critici contro la criminalità organizzata.

    La manifestazione sarà aperta dal forum, moderato dal direttore di San Marino RTV, Carmen Lasorella, “Dal prodotto interno lordo alla felicità interna netta”, discussione su quali siano i criteri su cui definire il vero benessere di una popolazione. Partecipano il ministro del Lavoro Maurizio Sacconi, quello delle Pari opportunità Mara Carfagna, il presidente ISTAT Enrico Giovannini, il sociologo francese Jacques Attali e Scott Forbes dei Global Change Makers.

    Sono questi alcuni dei contenuti del 1° “We free day” in programma nella comunità di San Patrignano sabato 10 ottobre, che vedrà anche la rappresentazione dei 2 spettacoli teatrali di prevenzione della tossicodipendenza, “Fughe da fermi” e “Ragazzi Permale”, che San Patrignano in collaborazione con il MIUR e con il sostegno dell’operatore telefonico “WIND” porterà nei teatri di 35 città italiane.

    Nel pomeriggio due incontri/dialogo interamente dedicati agli studenti e ai ragazzi di San Patrignano: il primo con il dj e produttore internazionale “GET FAR FARGETTA” di Radio DEEJAY intervistato da Tamara Taylor di RDS, seguito da un faccia a faccia tra il calciatore milanista Clarence Seedorf e il giornalista sportivo Marino Bartoletti. Argomento, il valore educativo dello sport e le attività svolte dalla fondazione della mezz’ala rossonera per aiutare gli adolescenti di alcuni Paesi del terzo mondo.

    Per tutti i partecipanti alla giornata ci sarà, inoltre, la possibilità di conoscere esperienze educative efficaci e innovative quali le britanniche “Mow & grow” che reinserisce disoccupati nel mondo del lavoro, “Jump start move”, danza e teatro contro emarginazione e abbandono scolastico. Arriva, invece, dagli Usa Steve Ferraris, il percussionista che con l’insegnamento della musica recupera i giovani della gang metropolitane. Dal nostro Paese iniziative importanti come la discoteca analcolica “Zero Gradi“, realtà come “Amico Charly – Officina dei Giovani” di Milano, “Piazza dei Mestieri” di Torino “Cafénoir” dell’Istituto Ciechi Ambrosiano e “Mondosole” centro riminese specializzato nel trattamento dei disturbi alimentari. Infine, la Scuola di Comunicazione dello IULM di Milano presenterà una mostra sulla forma i e contenuti degli spot di comunicazione sociale realizzati negli ultimi anni in tutto il mondo.

     fonte sanpatrignano.org