Dimmi bambino, che lingua parli….? ASSOCIAZIONE NOI GENITORI PRESENTE ALL’INCONTRO DEL 18 Febbraio ORGANIZZATO DA PRO-BIMBI

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Non ho diviso io il mondo in nazioni. Non ho creato io differenti lingue. Non ho chiesto io di venire al mondo. Io chiedo solo di essere amato e dalla legge protetto, nel mio interesse. Sono un egoista per questo?

    Semplici osservazioni che qualsiasi bambino potrebbe farci! o no?

    Esistono le nazioni ed Italia e San Marino sono divise per questo. Sono divise anche se una abbraccia e accoglie l’altra nel suo territorio. Parliamo la stessa lingua, mangiamo le stesse cose e beviamo caffè ristretto a differenza di chiunque altro, tifiamo e gioiamo allo stesso modo nello sport se sul gradino più alto sale un italiano o un sammarinese, siamo uguali non stiamo a raccontarci frottole, ma quando si parla di bambini … NO!

    Why? Why not?

    Dobbiamo porci la domanda in un altra lingua forse, perchè nella nostra la risposta è una sola: Due paesi e due misure! i nostri bambini hanno le valigie a soli 2 anni

    Ciò che sta succedendo a San Marino quando un figlio incappa in una famiglia di genitori separati è tutto fuorchè la tutela del minore.

    Why…?

    Qual’è il reato più infamante per chi abusa e quindi non tutela un bambino? Fa ribrezzo anche solo nominare la parola pedofilia, un abuso indegno, la situazione non è la stessa ma sempre abuso è, ed avvicinarsi anche solo lontanamente a questo tipo di abuso è inammissibile. Si abusa della non facoltà del bambino di decidere che mai e poi mai vorrebbe essere allontanato dai genitori, si abusa della sua situazione di “oggetto” conteso, si abusa nell’apporgli quasi un marchio di fabbrica sammarinese alla sua nascita, si abusa nel privare la gioia di stare all’aperto con un genitore e relegarlo invece in una stanza “degli orrori” con visite monitorate, si abusa quando suppostamente per salvaguardarlo si tratta un genitore alla stregua di un pericoloso criminale, si abusa quando basta una divisa addosso od una carica per sentirsi autorizzati nel trattare questi bambini come bambole di pezza senza anima e sentimenti facendoli girare come trottole impazzite senza direzione o certezze. Si abusa solo e quando non si è arbitri coscenti, ma dittatori certi della propria immunità.

    E’ per questo che in una nazione che seppur divisa, è parte integrante della nostra storia, dove i bambini possono vivere indistintamente da una o dall’altra parte magari a distanza di poche centinaia di metri perchè al confine, qualsiasi azione che non tuteli l’interesse del minore va vista e condannata come un abuso, chiunque sia l’attore di questo abuso. Proporrei di comprare una casa ove il pianerottolo dividesse un appartamento a San Marino da quello invece nel confine Italiano, per dimostrare che il genitore italiano sarebbe comunque interdetto a vedere il proprio figlio nella stanza degli orrori (ndr….la stanza del servizio minori, monitorata da telecamere, adibita agli incontri con molti pseudo mostri genitori italiani).

    Queste cose stanno venendo e devono venire alla luce. Siamo al paradosso e non è più ammissibile in due realtà democratiche. Il minore non è una proprietà di un genitore e tanto meno di uno stato.Il minore va tutelato a prescindere.
    SIAMO D’ACCORDO SU QUESTO FATTO? IL MINORE VA TUTELATO O NO? IL MINORE VUOLE STARE CON ENTRAMBI I GENITORI O NO?, SECONDO VOI? PERCHE’ AL CONTRARIO QUESTO NON ACCADE? FORSE PERCHE’ GLI ITALIANI NON SONO NAZIONALISTI O FORSE PERCHE’ LA LEGISLAZIONE ED I SERVIZI SOCIALI HANNO GIA’ FATTO IN PASSATO CERTI ERRORI?

    Io questo esattamente non lo so, però leggo i giornali e mai come in questi anni ho potuto notare che l’operato dei servizi sociali italiani nel caso di separazioni tra genitori di differenti stati, non è mai stato tacciato di parzialità come invece succede nella maggioranza dei casi a San Marino.

    C’è, esiste, una risposta logica a questo? C’è, esiste una risposta logica per giustificare un abuso nei confronti di un minore? La risposta è : NO!
    Un abuso è un abuso e va CONDANNATO!

    Ed allora partecipate a:


    PRO-BIMBI SAN MARINO

    PER I BAMBINI ITALO SAMMARINESI, ORGANIZZA QUESTE SERATE A TEMA.

    3 SERATE IN PARTICOLARE SUI BAMBINI VITTIMA DELLE SEPARAZIONI DIFFICILI FRA ITALIA E RSM (18/02/2010 –  18/03/2010  E 15/04/2010) ( BAMBINI CON LE VALIGIE)

    avremo l’occasione di confrontarci con noti avvocati e specialisti in materia di diritto di famiglia come ad esempio l’ Avv. Gianna Burgagni riportato nell’articolo di erremax qui visibile . Un occasione da non perdere per chi avesse domande e/o quesiti da porre.

    NON MANCATE ! ! !

    1° dei tanti volantini significativi – 1°Volantino creato dall’associazione Noi Genitori con l’aiuto dei tantissimi collaboratori sparsi sul pianeta terra che hanno a cuore le malefatte a danno dei bambini.

    Il presente volantino o per meglio dire i testi pubblicati in esso, non sono riferiti a nessuno in particolare ma sicuramente potrebbero divenire offensive a chi si rispecchia. Ci teniamo a specificare questo al fine di evitare qualsiasi tipo di malinteso . . . . . .

    TU CHE LEGGI TI RISPECCHI ??

    l’errore della FI al posto della VI ha un significato 🙂

    www.noigenitori.com