Direttivo CSdL: al centro del dibattito i progetti di legge su previdenza complementare e ammortizzatori sociali

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Si è concentrato principalmente sui progetti di legge relativi alla previdenza complementare (2° pilastro) e alla riforma complessiva degli ammortizzatori sociali, consegnati dal Governo lo scorso mese di ottobre e sui quali è stato avviato il confronto con l´Esecutivo, il dibattito nel Consiglio Direttivo Confederale CSdL, riunitosi nella giornata di oggi.

    Circa la previdenza complementare, il Direttivo ha compiuto un approfondimento del testo del progetto legislativo, sottolineando che l´introduzione a San Marino di questa forma previdenziale integrativa – unitamente al completamento del percorso di riforma del primo pilastro – deve avvenire assicurando il necessario consenso, per realizzare un sistema pensionistico complessivamente in grado di assicurare l´equilibrio dei fondi e garantire nel tempo trattamenti adeguati. 

    Tra le osservazioni, ribadita le contrarietà circa la molteplicità degli organismi chiamati alla gestione dei fondi della previdenza complementare, evidenziando la necessità di dare maggiore snellezza alla fase gestionale e di ridurne il più possibile i costi, ferma restando l´esigenza di assicurare le massime garanzie circa la correttezza e la trasparenza nella gestione degli stessi fondi.

    Circa il carattere della previdenza complementare, il Direttivo ha confermato l´opportunità di confermare, quale forma di adesione, la soluzione di equilibrio rappresentata dalla modalità del silenzio-assenso. Ciò, avviando al contempo una massiccia e capillare compagna di informazione tra tutti i lavoratori per affermare la necessità di far partire anche a San Marino la previdenza complementare.

    Questo progetto di legge necessita di ulteriori fasi si approfondimento. Al di là dei contenuti, la Confederazione esprime con forza l´auspicio che il confronto di merito con la Segreteria di Stato per la Sanità prosegua al più presto, con l´obiettivo di giungere ad un testo più completo e condiviso, per portare a compimento in tempi brevi questo fondamentale intervento legislativo.

    Il dibattito del Direttivo si è poi sviluppato sul progetto di legge in materia di ammortizzatori sociali. Nel ribadire l´importanza e l´urgenza di questo provvedimento ripetutamente rivendicato dal Sindacato, necessario per dare ai lavoratori colpiti dalla crisi economica nuovi e più avanzati strumenti di tutela, il dibattito si è soffermato sugli aspetti di maggiore problematicità.

    In generale, quella di oggi è stata un´occasione per mettere a punto e completare il contributo della CSdL al lavoro di elaborazione delle osservazioni e proposte che le Confederazioni si sono impegnate a presentare alla Segreteria di Stato per il Lavoro e al tavolo tripartito.

     

    Ufficio Stampa