DOPO LE TURBOLENZE SI PARTE PER PRATO IN EMERGENZA

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Partire per Prato è già il primo problema. Perché a contarli tutti si fa fatica a fare 11. Chiamarla emergenza è star leggeri. Il tecnico Tosi debutta sulla panchina biancazzurra e lo fa in una domenica tremenda. Nella quale deve rinunciare agli squalificati Baldini e De Cristofaro, agli infortunati Sorbera, Francioso, Levacovich, Grassi, a D’Andria e Amodeo che sono a mezzo servizio. Proprio la disponibilità o meno di D’Andria determinerà la soluzione dell’unico dubbio della vigilia. Se il centrocampista dovesse farcela, sarà alzato Turchetta ad agire da seconda punta al fianco di Longobardi; in caso contrario Turchetta esterno e Amodeo sarà rischiato dal primo minuto incrociando le dita. Fatta la difesa con una coppia centrale (Audel e Ustolin) da 40 anni in due, Tafani e Di Benedetto ai lati. A centrocampo con Capece e Guaita c’è il rilancio di Amantini. La prima vigilia di un Tosi comunque molto sereno.