Doppia preferenza: Bonetti, parità è diritto non negoziabile

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • (ANSA) – ROMA, 01 AGO – “Nel consiglio dei ministri abbiamo voluto affermare un principio: la parità di genere è un diritto che va garantito e non è negoziabile. Per questo come governo siamo intervenuti sulla questione pugliese, che il consiglio regionale e il presidente Emiliano sono stati incapaci di affrontare per anni, e per questo abbiamo ritenuto di nominare commissario straordinario una figura garante terza, il prefetto di Bari”. Così in un post su Fb la ministra delle Pari Opportunità Elena Bonetti.
        “Le donne, come afferma la Costituzione, devono avere gli stessi diritti degli uomini – aggiunge l’esponente di Italia Viva – e il decreto legge non fa altro che stabilire che le donne devono essere messe nelle condizioni di poter accedere alle cariche elettorali al pari degli uomini. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte