Emerson: “Questa Nazionale è come una famiglia”

  • Le proposte di Reggini Auto

  • (ANSA) – ROMA, 29 MAR – “E’ stato troppo importante iniziare
    così il nostro percorso, non è facile nelle qualificazioni
    mondiali, dobbiamo continuare a fare il nostro gioco e il nostro
    lavoro, provando a vincere la prossima partita. Questo è un
    gruppo diverso, umile, siamo come una famiglia, lavoriamo duro,
    c’è la gioia di stare insieme e portiamo tutto questo in campo.
        Il periodo è stressante, non solo nel mondo del calcio:
    viaggiamo e facciamo tamponi, ma alla fine c’è la soddisfazione
    di andare in campo e vincere”. Così Emerson Palmieri, dal ritiro
    dell’Italia, a Sofia, in un’intervista alla Rai, parla del
    momento azzurro, alla luce delle due vittorie in altrettante
    partite di qualificazione ai Mondiali 2022.
        “Per la Lituania (prossima avversaria degli azzurri, ndr) c’è
    energia al 100%: siamo già pronti, rispettiamo la Lituania, ma
    dobbiamo vincere – aggiunge il giocatore del Chelsea -. La
    concorrenza con Spinazzola? Mi motiva tantissimo, lui è un
    grande giocatore e lo ha sempre dimostrato: sta vivendo una
    grande stagione. Anche al Chelsea ho compagni di grande livello,
    mi piace e mi stimola. Il mio futuro? E’ ancora presto, ho due
    anni di contratto col Chelsea, per adesso penso alla Nazionale e
    non ad altro. A giugno si vedrà. Il Chelsea può arrivare in
    fondo in Champions e in FA Cup. Possiamo sorprendere e vincere
    qualcosa”. (ANSA).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte