ENNESIMA DENUNCIA. COSA HA INTENZIONE DI FARE LA COMMISSIONE MONUMENTI? Forte degrado in centro storico a San Marino

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • C’è un minimo sindacale di civiltà? Se sì occorreva intervenire subito, all’indomani delle prime denunce, a cancellare le scritte sui muri che stanno deturpando il centro storico. Segnaliamo questa volta, dopo quelle nella zona della scuola superiore, le scritte che interessano tutta la Contrada delle Mura e che si estendono n quasi nella vicinanza della Porta del Paese. Chi non potendone più di quelle scritte aveva denunciato il problema alla Commissione Monumenti si era sentito rispondere che occorreva allegare a quella denuncia anche una documentazione fotografica. Come se quelle scritte non fossero sotto gli occhi di tutti. Come non bastasse alzarsi dalla sedia del proprio ufficio e farsi un giro per toccare con mano l’entità del degrado. La documentazione fotografica era stata comunque prontamente prodotta.

    Ma era lo scorso giugno e da allora nulla, nessun’altra risposta. Aspettiamo forse che ce lo vengano a dire i tecnici del Fmi che è male non prestare orecchio alle esigenze dei cittadini e che una democrazia avanzata funziona bene solo se ognuno svolge il proprio lavoro con passione e competenza?

    Il nostro impegno per la tutela artistica del patrimonio di San Marino va inteso come espressione della tutela della nostra identità. Perché non c’è cultura senza identità.

    RepubblicaSM