ENNESIMA DENUNCIA. COSA HA INTENZIONE DI FARE LA COMMISSIONE MONUMENTI? Forte degrado in centro storico a San Marino

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

C’è un minimo sindacale di civiltà? Se sì occorreva intervenire subito, all’indomani delle prime denunce, a cancellare le scritte sui muri che stanno deturpando il centro storico. Segnaliamo questa volta, dopo quelle nella zona della scuola superiore, le scritte che interessano tutta la Contrada delle Mura e che si estendono n quasi nella vicinanza della Porta del Paese. Chi non potendone più di quelle scritte aveva denunciato il problema alla Commissione Monumenti si era sentito rispondere che occorreva allegare a quella denuncia anche una documentazione fotografica. Come se quelle scritte non fossero sotto gli occhi di tutti. Come non bastasse alzarsi dalla sedia del proprio ufficio e farsi un giro per toccare con mano l’entità del degrado. La documentazione fotografica era stata comunque prontamente prodotta.

Ma era lo scorso giugno e da allora nulla, nessun’altra risposta. Aspettiamo forse che ce lo vengano a dire i tecnici del Fmi che è male non prestare orecchio alle esigenze dei cittadini e che una democrazia avanzata funziona bene solo se ognuno svolge il proprio lavoro con passione e competenza?

Il nostro impegno per la tutela artistica del patrimonio di San Marino va inteso come espressione della tutela della nostra identità. Perché non c’è cultura senza identità.

RepubblicaSM

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com