Europei: sulla maglia ucraina c’è la Crimea, l’ira di Mosca

  • Le proposte di Reggini Auto

  • (ANSA-AFP) – MOSCA, 06 GIU – La maglietta della nazionale di
    calcio scelta dall’Ucraina per l’Europeo è diventata causa di
    uno scontro diplomatico con la Russia.
        Su Facebook il presidente della federcalcio ucraina Andriy
    Pavelko ha annunciato che i calciatori della nazionale
    indosseranno “divise speciali” e ha pubblicato foto delle
    magliette colorate di blu e giallo, come la bandiera nazionale,
    su cui è disegnata la sagoma dell’Ucraina con inclusa la Crimea,
    la penisola annessa dalla Russia, e le regioni del Donetsk e del
    Lugansk, controllate dai separatisti, con le parole: ‘Gloria
    all’Ucraina! Gloria agli eroi’. “Crediamo che il disegno della
    forma dell’Ucraina darà forza ai giocatori perché lotteranno per
    tutto il Paese”, ha detto Pavelko. Una portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria
    Zakharova, ha deriso le nuove uniforme sostenendo che è stato “attaccato il territorio dell’Ucraina a quello russo della
    Crimea”. Il design, ha osservato, porta alla mente la tecnica
    artistica del trompe l’oeil, che inganna l’occhio e crea “l’illusione dell’impossibile”. Zakharova ha detto inoltre che
    gli organizzatori dell’Europeo e i tifosi “dovrebbero sapere”
    che il motto ucraino “imita” uno slogan nazista. “Durante la
    guerra questo canto di battaglia nazista veniva usato dalle
    unità arate dei nazionalisti ucraini regolari e irregolari”, ha
    dichiarato sull’applicazione Telegram. Il portavoce del
    Cremlino, Dmitry Peskov, parlando all’agenzia Tass ha declinato
    ogni commento, rinviando l’intera questione all’esecutivo della
    Uefa. (ANSA-AFP).
       


    Fonte originale: Leggi ora la fonte