Eurovision Song Contest. Anche ad Arisa San Marino chiese 300.000 euro, ma non c’è nulla di male.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Arisa: “Eurovision grande opportunità. Mi cercò San Marino”

Che Arisa da sempre sogni l’Eurovision, ormai è un dato di fatto, tanto che le sue dichiarazioni in proposito negli ultimi anni non sono mancate. Tra queste anche quella scherzosa proprio dello scorso anno, quando dai microfoni di Radio2 lanciò un appello affinché la Repubblica di San Marino la portasse a Stoccolma.

Ed ora, dalle pagine del quotidiano La Nazione, eccola che torna sull’argomento. Rispondendo alle domande del giornalista, Arisa spiega:

Penso che l’Eurovision sarebbe una grande opportunità, perché la mia è una musica fortemente italiana. San Marino mi ha proposto di partecipare, ma ci sarebbero voluti trecentomila euro e io non ho una cifra del genere da investire.

Tra le righe, Arisa spiega come sarebbe servito un investimento di circa 300mila euro per poter partecipare sotto la bandiera del piccolo Stato, confermando che i costi per la promozione e tutte le spese organizzative e legate all’esibizione sul palco dell’Eurovision, siano nettamente inferiori a quei 500mila euro con cui il cantante campano Tony Maiello ha imbastito una inutile polemica con San Marino (che ha prontamente risposto) e con la nostra redazione, colpevoli di aver semplicemente spiegato (a favore proprio di chi non conosce questo importante evento) quali sono i reali costi dell’Eurovision e come avviene la selezione degli artisti per i Paesi che non possono permettersi una selezione nazionale e i costi legati alla partecipazione.

Conosciamo il desiderio di Arisa di voler prima o poi partecipare all’Eurovision Song Contest, che sia sotto bandiera italiana (qui le sue dichiarazioni scherzose relative a Sanremo 2016) o per la Repubblica di San Marino, non ci resta quindi sperare che la sua casa discografica possa un giorno assecondare questo desiderio e investire in un progetto a lungo termine che preveda anche il lancio internazionale e una promozione mirata, magari passando proprio per l’evento musicale più seguito al mondo.

Fonte: eurofestivalnews.com

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com