Ezpeleta, prossima settimana il calendario MotoGp

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • “Speriamo di presentare la prossima settimana il calendario del Mondiale della MotoGp: se tutto andrà bene, si comincerà il 19 luglio in Spagna, a Jerez, e l’ultima delle 12 o 13 prove sarà all’inizio di novembre”. Così il ceo della Dorna, Carmelo Ezpeleta, al sito della MotoGP, annunciando per la prima volta la possibile data di inizio del campionato mai partito a causa del coronavirus.
        “Ci sono alcune gare non ancora cancellate fuori dall’Europa, come la Thailandia, la Malesia, gli Usa e l’Argentina – ha continuato Ezpeleta -. Entro la fine di luglio potremmo dire se quelle gare si faranno dopo i primi due gran premi vedremo se il calendario sarà di 12, 14 o 16 tappe”.
        Anche nella MotoGp un rigoroso protocollo guiderà azioni e presenze nel paddock per evitare il rischio di contagi, oltre ai controlli sanitari che coinvolgeranno tutte le persone coinvolte, circa 1.300. “Ogni pilota sarà sottoposto a controllo medico ed eventualmente a test prima di arrivare alla prima gara in Spagna – ha spiegato il ceo di Dorna -. Un altro test sarà effettuato prima di entrare nel paddock, che sarà isolato, con controlli sugli spostamenti, i luoghi di ristoro e altro – ha concluso -. Non vogliamo creare contatti nemmeno tra chi lavora stabilmente nel circuito e la famiglia della MotoGP, che sarà composta da circa 1.300 persone”.


    Fonte originale: Leggi ora la fonte