Felici interpella per la strada di fondovalle

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Questa mattina il Consigliere Claudio Felici ha presentato alla Segreteria Istituzionale una interpellanza dal seguente contenuto:
    “In relazione al prossimo inizio dei lavori per la realizzazione della strada fondovalle e della intera viabilità di confine in prossimità ed in collegamento con la superstrada a Dogana;
    valutando la fondamentale importanza di un intervento risolutivo dell’intero snodo veicolare, in relazione al collegamento tra i due versanti dell’area residenziale di Dogana ed alla canalizzazione del traffico pesante tra le zone produttive di Rovereta, Galazzano e Ciarulla;
    in considerazione che l’intervento in oggetto, vista anche la dimensione finanziaria dell’investimento che lo Stato si è assunto per la realizzazione di questa importante infrastruttura, debba risolvere le criticità in particolare con l’eliminazione degli attraversamenti a raso in prossimità del confine;
    tenuto conto che a tale proposito, negli elaborati del progetto esecutivo diffusi dalla Segreteria al Territorio appare mancante il collegamento tra la carreggiata in discesa della superstrada e l’accesso alla zona di Marignano e a tutta la zona che gravita attorno ai dintorni di Santarcangelo;
    considerato la dimensione del traffico locale tutt’altro che trascurabile di lavoratori frontalieri, mezzi commerciali e cittadini sammarinesi e residenti che spesso si dirigono o provengono da tale zona;
    evidenziando che appare chiaramente inaccettabile che tale accesso, una volta eliminato l’attraversamento a raso, possa avvenire esclusivamente mediante un lungo percorso fino all’ unica inversione di Rovereta
    interpello il Governo
    per conoscere:
    ? se tale problematica sia effettivamente come già descritta;
    ? se siano previste fasi di modifica del progetto esecutivo che consentano di dare soluzione al problema sollevato e in quali tempi tali modifiche saranno elaborate;
    ? in quali tempi è prevista la realizzazione dell’intero intervento e della bretella in particolare;
    ? se esistano vincoli o resistenze e di quale natura circa l’eliminazione degli attraversamenti a raso della superstrada in prossimità del confine;
    ? vista l’importanza di tale completa razionalizzazione del flusso veicolare della zona e visto che i costi della realizzazione delle opere sono a totale carico della amministrazione sammarinese quali sono le iniziative che il Governo intende intraprendere circa il superamento di eventuali ostacoli burocratici che amministrazioni italiane potrebbero porre sull’intervento in questione.”
    San Marino, 4 dicembre 2009