Finalmente hanno gettato la maschera! Un attacco preventivo per non farsi sospendere la Licenza!

  • Le proposte di Reggini Auto

  •  

    Ma parlate sempre dell’Informazione? Diranno i nostri lettori. Noi rispondiamo, SI! Perché quello che stanno combinando ha dell’incredibile!

    Non solo non rispettano la minima deontologia professionale tirando fuori scandali e scaldaletti che poi si rivelano puntualmente dei FLOP, volendo sadicamente distruggere le persone (tutto San Marino ce l’ha con loro), dicendo cose non vere (si veda l’ultimo caso della querela della POLIS Sa. dove addirittura la loro fonte era LA GUARDIA DI FINANZA….ma vi rendete conto???) ora usano, come sempre debbo dire, l’arma dell’attacco preventivo, e chi ne fa le spese è il Segretario Arzilli, uno dei Segretari più efficienti in questo esecutivo.

    Che vuole dire attacco preventivo?

    Vuole dire che la copertina di oggi dell’Informazione sa di minaccia al Segretario di Stato all’Industria.

    Come dire: ‘’E’ vero che noi siamo in abuso sia come ufficio che come oggetto sociale, ma non ci sospendere la licenza sennò come vedi ti sbattiamo in prima pagina…come dire gli ultimi fuochi!’’

    Diversamente non è il Segretario Marco Arzilli che provvederà a far sospendere la licenza all’Informazione ma è l’Ufficio Industria che ha preso e prenderà tale provvedimento, in forza della legge sulle licenze!

    Non far osservare la legge, vorrebbe dire fare delle parzialità – cosa che vorrebbe l’Informazione, visto l’atteggiamento di sfida che hanno avuto nella risposta all’Ufficio Industria – a rischio poi di querela per omissioni atti d’ufficio. Ben cosa più grave per un pubblico Ufficio! A proposito da quello che ci risulta l’INFORMAZIONE non ha pagato la multa e sta ancora in ufficio difforme e stampa in proprio. Come mai? Loro possono contravvenire la legge?

    Si devono ricordare Oddone & Co. che loro non sono al di sopra della legge e che la devono rispettare come tutti, e mettendo un Segretario in prima pagina non avranno piaceri o peggio ‘’dimenticanze’’

    Aspettando la sospensione per abuso, cordialmente li saluto

    Il Direttore