Fiori del ‘600 aprono Florea

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Grazie a Florea, fiori e natura nella pittura del Seicento in mostra al Palazzo del Governo di San Marino. Un’anteprima all’insegna dell’arte ha aperto ufficialmente “Florea 2010”, la manifestazione sanmarinese dedicata a fiori e piante rare. Sabato 3 aprile, infatti, alla presenza dei Segretari di Stato alla Cultura e al Territorio, della storica dell’arte Mina Gregori e dell’organizzatrice di Florea Mara Verbena, è stata inaugurata al Palazzo del Governo l’esposizione “Fiori e FruttAntica nell’Arte del Seicento. Maestri della natura morta dalla Piacenti Art Gallery di Firenze”. L’esposizione ha già raccolto un buon successo di pubblico, con molti sammarinesi e altrettanti turisti che non si sono fatti sfuggire l’occasione di ammirare alcune delle opere più importanti di una delle grandi stagioni della pittura italiana.

In mostra quattro tele di eccezionale qualità e di dimensioni considerevoli, che offrono uno spaccato di come, nella pittura del Seicento, fiori e frutta non solo fossero un tema largamente apprezzato, ma erano oggetto di studio naturalistico da parte degli artisti. Uno studio che raggiunge vertici notevoli nelle opere in mostra: quelle dei napoletani Ruoppolo e Giordano, del bolognese Sementi, del romano “Mario de’ Fiori” e del fiammingo Pfeiler. Ed infatti il criterio di scelta sui cui si è basata la selezione dei dipinti – come ha osservato la curatrice Alessia Cecconi – è stata proprio la qualità delle tele, che abbinano una specializzazione notevole nella rappresentazione di natura morta alla pittura di figure, come nelle tele di Giordano e Sementi. Una qualità che è stata sottolineata anche da Mina Gregori, storica nota in tutto il mondo per il suoi studi su Caravaggio e la natura morta.

Molto soddisfatta Mara Verbena curatrice di Florea, la mostra mercato organizzata in con collaborazione di Camilla Barducci: “Da sabato sul Titano arriveranno 50 trai i migliori florovivaisti italiani, il pubblico potrà acquistare fiori e piante bellissime, ma che seguire eventi e dibattiti dedicati alla natura, al benessere, alla biodiversità e anche all’utilizzo dei fiori e dei loro profumi nella’alta cucina. Così come dimostrerà lo chef “stellato” della Locanda Righi, Luigi Sartini.

L’ingresso a Florea è gratuito.

Il programma della manifestazione su: www.eventisanmarino.com

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com