“FISSIAMO I TETTI AGLI STIPENDI PUBBLICI POI I CONSULENTI GUADAGNANO CIFRE ASSURDE”. Una lettera di una lettrice sul caso di Roberto Baratta

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Vi scrivo perche? ho letto l’intervista del Segretario Esteri e sono scandalizzata che non venga citato il fatto che noi paghiamo 150.000 euro all’anno al Consulente del Governo, tale Roberto Baratta. Tutti abbiamo visto quella notizia!

Accordo con l’Unione europea, su proposta del Segretario Valentini stanziati altri 140mila per la consulenza di Roberto Baratta

Questo signore ha guadagnato a San Marino gia? 300.000 euro con la storia del negoziato con l’Europa. Che cosa intende fare il governo?

Pagarlo ancora cosi? per tutto il tempo di questo fantomatico negoziato? E se dura 10 anni? Fanno un milione e cinquecentomila euro dati a UNA persona, neppure di San Marino!

Per quanti anni ancora verranno regalati questi soldi ai ricchi consulenti che vengono a San Marino 10 giorni in un anno, quando ci sono molti giovani come la sottoscritta senza prospettive certe?

Mi fa ridere il governo che dice di aver cambiato metodo!

Il problema, poi, e? quello di fissare il tetto agli stipendi pubblici, quando i consulenti del governo guadagnano cifre assurde nell’ombra delle loro convenzioni che rispondono solo al governo ma grazie ai soldi pubblici?

Almeno i dipendenti pubblici timbrano il cartellino tutti i giorni!

Fate qualcosa, almeno per la nostra dignita?!

Lucrezia

articolo tratto da La Tribuna del 04.02.2015

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com