Forlì. Sindaco Balzani su facebook: ”sono indagato per peculato”. Ricevuto avviso di garanzia per la trasmissione ”Casa Comune”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Oggetto: ipotesi di reato: peculato. Perché? Avrei usato la trasmissione ‘Casa Comune’ ‘per propaganda politica personale e per curare la immagine politica e personale’. Due volte personale. Sono a disposizione della magistratura per dimostrare la correttezza del mio comportamento. Punto».

Questo ha scritto ieri sera alle 23 circa il sindaco Roberto Balzani sulla sua pagina Facebook. ‘Casa Comune’ va in onda sull’emittente locale Videoregione. Un post scritto di suo pugno (per gli appuntamenti più istituzionali di solito il profilo non è curato personalmente) che ha provocato, al momento, un dibattito sul social network. «Roberto tu dai fastidio…ma vai per la tua strada», scrive un internauta. «Io sulla tua correttezza ci scommetto. Avanti Roberto!», aggiunge un altro. C’è poi chi prende il codice penale in mano prima di scrivere.«Codice Penale, Articolo 314. Peculato. Il pubblico ufficiale o l’incaricato di un pubblico servizio, che, avendo per ragione del suo ufficio o servizio il possesso o comunque la disponibilità di denaro o di altra cosa mobile altrui, se ne appropria, è punito con la reclusione da tre a dieci anni. (…) Resto del Carlino

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com