Gendarmeria usata per scopi privati!!!

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Uso questo spazio concessomi gentilmente dal www.giornale.sm per portare a conoscenza dei lettori di un fatto che è accaduto ieri sera all’una di notte presso la mia abitazione.

    Mentre stavo dormendo con mia moglie e i miei due bambini serenamente nella ns. abitazione a Murata, sento suonare il campanello all’una di notte..e..con il cuore in gola; si pensa sempre male ad un’ora così tarda, rispondo alla cornetta. Inaspettatamente sento dall’altro capo della cornetta, un gendarme.

    Lo stesso Gendarme, sinceramente anche un pò in imbarazzo, mi chiede, all’una di notte, se nel vano condominiale dei garage del mio condominio – quindi in zona privata – è di mia proprietà un’autovettura Opel; che è poi quella di mia moglie, in quanto – state bene a sentire – questa autovettura sembra rechi danno ed impedisca l’uscita di un’altra autovettura.

    Io e mia moglie, non capendo di che cosa si stia parlando, ma avendo capito che era la macchina di mia moglie ci precipitiamo lei in vestaglia ed io in piagiama – a zero gradi – nella zona garage per vedere di quale enorme problema siamo di fronte!

    Ebbene, un nostro condomino, già rimandato a giudizio dal Commissario della legge Battaglino per aver calunniato mia moglie – che vive con la sua famiglia (composta da lui, sua moglie e tre bambini in tenera età) in locale sprovvisto di abitabilità – in quanto è un deposito – e con insufficiente luce ed aria per la normale vivibilità, con umidità, con muffa, con impianti non a norma – non hanno nemmeno una canna fumaria per espellere i fumi combusti della caldaia!!! – ebbene questo condomino che con un eufemismo possiamo definire solerte, non ha fatto altro che chiamare la Gendarmeria per fare spostare la ns. autovettura! Ma c’è di più l’ha chiamata in un orario in cui la gente – normale – dorme. Aspettando l’ora tarda per arrecare più danno possibile.

    E’ giusto che una famiglia contravvenga alla legge e viva in un deposito? La legge del 1995 espressamente vieta la dimora in un deposito, e poi che vi è anche una sentenza – in una causa dove mia moglie ha vinto – del Magistrato Dirigente Valeria PierFelici, che in un caso analogo – l’altro deposito affianco a quello in questione -, ha sentenziato l’impossibilità di poter abitare in un locale che non è provvisto di abitabilità a civile abitazione!!! 

    Noi abbiamo anche evidenziato, con più istanze – questo uso improprio di un deposito – alla Gendarmeria, all’Ufficio abusi edilizi, ed attraverso il Commissario della Legge Battaglino al Dirigente dell’Ufficio Urbanistica. Risposte ZERO!!! Non è che fa comodo che la gente viva nei depositi??? Ancora una volta la mano lunga dei poteri forti dell’edilizia???

    Questo condomino oltre ad insultare mia moglie – e per questo è stato prontamente querelato e rimandato a giudizio – continua a vivere in un posto dove non può vivere, sottoponendo tutto il Condominio al grave rischio, qualora dovesse succedere un importante sinistro, di mancato pagamento dello stesso sinistro da parte dell’Assicurazione Condominiale, in quanto vi è un uso improprio di un deposito!

    E le autorità che fanno??? Se ne fregano! Bisogna, per far rispettare la legge, sempre querelare??? A san Marino per far rispettare la legge bisogna sempre querelare?

    In questo caso andrebbe querelato il Direttore dell’AASP in quanto è di competenza dell’AASP la rimessa in pristino dei locali con l’uso che aveva all’origine. Ma si deve arrivare a tanto???

    Il condomino in questione, oltre a non pagare le spese condominiali – nemmeno quelle dello spurgo!!!!, oltre ad essere abusivo in quanto vive in un deposito!!!, oltre a far vivere la famiglia in un posto poco salubre e soprattutto non essendo nemmeno proprietario o inquilino di un garage, che cosa fa?

    Chiama la Gendarmeria per fare spostare un’auto in una zona condominiale!!!! In una zona privata!!! Ma quello che più da fastidio è che la Gendarmeria ci casca! Quando in un momento in cui il paese oltre ad essere alla mercè dei delinquenti è sotto attacco feroce dei ladri, dove ogni giorno c’è un nuovo furto..che fanno questi gendarmi? che poi nel proseguo vi dirò anche i nomi, che cosa fanno?

    Svegliano di notte delle persone normali che non hanno fatto nulla, per spostare un auto addirittura in posto privato??? In una proprietà privata, chiamati da chi non aveva nessun diritto di pretendere – in quanto non ne proprietario ne inquilino di un garage – che questa auto fosse spostata!!  E soprattutto questo condomino è proprietario di altre autovetture che erano parcheggiate in strada!!!! Cose incredibili che sinceramente lasciano sconcertati e ci fanno capire sempre di più che probabilmente c’è qualcosa che non funziona!!!

    E da questo si capisce – se perdono tempo per queste sciocchezze che non sono nemmeno di loro competenza – come mai i ladri a San Marino hanno vita facile e come mai persone perbene sono vessate, redarguite ed ingiustamente sanzionate dalle forze dell’ordine. Non è per caso stiamo diventanto uno Stato di Polizia???? Dove, vedendo il mio caso e quest’ultimo, spesso sbaglia anche in maniera grossolana!

    Speriamo che il Segretario Antonella Mularoni e tutto il nuovo Governo – di cui sono fermamente convinto delle loro notevoli capacità – metta un po d’ordine su tutta questa confusione, che ultimamente c’è n’è tanta! Per il mio e per il vs. interesse! San Marino merita la tranquillità ed la sicurezza che aveva in altri tempi.

    Speriamo! Auguri Segretario, Auguri nuovo Governo!

    Marco Severini