GianLuigi Giancecchi – arbitro internazionale

  • Le proposte di Reggini Auto

  • In attesa che le formazioni di tutti i campionati inizino la preparazione in vista della stagione 2009/10, c’è una categoria, in almeno alcuni suoi rappresentanti, che sta già sudando da un pò di tempo: quella degli arbitri. E’ il caso anche del ‘nostro’ fischietto internazionale Gian Luigi Giancecchi, atteso domani a Neuchatel per dirigere un importante match di qualificazione agli Europei femminili tra le padrone di casa della Svizzera e l’Olanda.

    “Mi sto preparando al meglio per affrontare questo determinante appuntamento – afferma Giancecchi – vero e proprio ago della bilancia per il mio futuro”.

    A livello tornei nazionali, l’arbitro sammarinese sarà impegnato anche per la prossima stagione ormai alle porte nei campionati di B dilettanti (ex B2) maschile e A2 femminile: “Ne sono stati promossi nove in A dilettanti, la ex B1, e io dopo l’ultimo riassetto sono risultato dodicesimo in graduatoria su centoventi arbitri, non una situazione fortunata quindi, ho provato amarezza ma adesso sono pronto a ripartire e mi piace pensare di farlo dalla ‘pole position’, cominciando dal raduno precampionato per arbitri di B dilettanti che organizzo al Ferretti Beach Hotel di Rimini dall’11 al 13 settembre prossimi, considerando anche che comunque non ho quasi mai staccato la spina, visto che sono stato impegnato ai Giochi dei Piccoli Stati di Cipro e all’Europeo di Malta con la delegazione sammarinese, con in mezzo la partecipazione al clinic di formazione per giovani prospetti internazionali che si è tenuto i primi di luglio a Gran Canaria”.

    Non rimane che fare un bilancio del recente passato e strizzare ancora l’occhio all’immediato futuro: “Della stagione scorsa posso ritenermi soddisfatto – conclude ‘Gigi’ – oltre ad aver chiuso in buona posizione nella graduatoria, come già detto, mi hanno fatto arbitrare sei partite internazionali, nonostante San Marino non abbia un vero e proprio campionato e non partecipi a coppe: ho diretto due sfide di Eurolega femminile, una a Venezia e l’altra a Ljubljana, e quattro di FIBA Cup, la seconda compezione continentale in rosa, sui campi di Vienna, Neuchatel, Santiago e Ibiza per il ritorno di un quarto di finale. Anche se sempre femminili, ora arbitro Nazionali seniores, stanno provando i giovani per rimpiazzare i senatori, è per questo motivo che mi hanno chiamato per il clinic di Gran Canaria, e se non dovessi piacere verrei accantonato, ma sono ottimista e andrò in Svizzera davvero sereno. Comincerò inoltre i prossimi campionati con la certezza di divertirmi e sentendomi pronto al salto di categoria, quindi l’obiettivo è salire in A dilettanti. In Europa ho ricevuto segnali di stima che mi fan guardare al prossimo inverno con fiducia e la speranza di confermare o aumentare il numero di partite, e per questo sarà importante la partita Svizzera-Olanda.

    Un’ultima cosa: invito tutti i ragazzi ad arbitrare, assicuro che è divertente, anche se da fuori può non sembrarlo!”.

    Complimenti ed un grosso in bocca al lupo a Gian Luigi Giancecchi.