Giornata Mondiale del Turismo: San Marino c’è!…guarda anche il video

la Repubblica di San Marino aderisce  anche quest’anno alla  “Giornata Mondiale del Turismo”, dedicata per questa trentesima edizione a “Turismo – celebrazione della diversità”.

 

La giornata è stata istituita dall’Organizzazione Mondiale del Turismo per commemorare l’adozione dello statuto dell’ OMT/UNWTO avvenuta il 27 settembre 1970.

 

Per l’occasione il servizio della Funivia e la visita di tutti i Musei di Stato saranno  gratuiti. Nello specifico: il Museo di Stato a Palazzo Pergami, il Museo-Pinacoteca San Francesco, la Prima Torre e la Seconda Torre con il Museo delle Armi Antiche, il Palazzo Pubblico, il Museo delle Armi Moderne.

“Saremo lieti di ospitare – dice il Segretario di Stato, Fabio Berardi – i cittadini e i turisti che vorranno visitare i nostri monumenti e le sedi  espositive, dove scoprire testimonianze della nostra storia e collezioni particolari”.

Chi abita a San Marino – afferma Berardi – sa cosa significhi Turismo. Incontro di gente di tutte le nazionalità e di tutte le razze, che, spinta da curiosità, da passione per la conoscenza, o da mero desiderio di svago, si inoltra in ambienti sconosciuti, alla scoperta di una novità, di uno stimolo, di un’esperienza nuova. Il turismo è un modo di affrontare la diversità con un atteggiamento di apertura, sia da parte di chi visita che di chi ospita.

Celebrare la diversità significa anche valorizzare l’unicità. Come ricorda Berardi,San Marino è la Repubblica più antica del mondo, dichiarata dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità, in quanto “…unica città stato che sussiste quale testimonianza eccezionale della istituzione di una democrazia rappresentativa, fondata sull’autonomia civica e l’autogoverno…”.

 

E’ unica per lo splendido profilo roccioso a tre punte, che si staglia sul cielo terso, come un faro puntato sull’Adriatico. Nelle giornate limpide si vede la Dalmazia, la terra da cui proviene il fondatore Marino. Uno straordinario balcone panoramico, la funivia, sale in maniera silenziosa ed ecologica dal Borgo antico fino al Centro storico: qui ci sono i principali monumenti di San Marino: il Palazzo Pubblico,  le Tre Torri, l’antico Monastero di Santa Chiara, sede dell’Università, e tutte le attività commerciali e i ristoranti che offrono i tradizionali prodotti enogastronomici tipici. La sosta è appagante, al piacere del palato si accompagna il piacere di una veduta senza eguali: quasi stando sospesi nel cielo tra catene montuose da una parte e mare dall’altra.

Oggi, l’offerta turistica ha saputo completare e arricchire il naturale appeal del luogo, con articolate opportunità di shopping, ospitalità, occasioni di svago. Il calendario di eventi incrocia arte, cultura, divertimento e tradizione. Ai percorsi urbani si sono aggiunti percorsi naturalistici in un ambiente incontaminato. Fermarsi per una notte significa godere di una sorprendente San Marino romantica e intima, capace di offrire un’alternativa di quiete e relax alla frenesia della riviera.

 

Una storia straordinariamente unica quella di San Marino, che si rispecchia in un ordinamento istituzionale originale e per certi versi esemplare. Qui sta la bellezza della nostra “diversità”.

 

Con la celebrazione di questa Giornata la Segreteria di Stato per il Turismo  intende riaffermare anche l’importanza di questo settore trainante per la nostra economia, soprattutto in questa particolare contingenza economica.

“Come titolare del Turismo – conclude il Segretario di Stato Berardi esprimo la mia gratitudine a tutti gli operatori turistici sammarinesi, che con impegno e sacrificio, per periodi prolungati e ormai quasi senza soste stagionali, rendono l’industria dell’ospitalità sempre più  articolata e ricca, mettendo in campo spesso idee e servizi originali e di qualità, in grado di soddisfare ogni aspettativa. Sono certo che chiunque venga a San Marino, se ne innamorerà!”

  • Le proposte di Reggini Auto