Gregoretti, c’è l’accordo. Salvini: “5 Paesi europei e la Cei si prendono i migranti”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Il ministro dell’Interno, durante una diretta Facebook, ha indicato le destinazioni dove saranno mandate le 116 persone a bordo della nave e ha aggiunto.

Dopo l’accertamento dei Nas e di tre infettivologi, inviati dal procuratore di Siracusa, Fabio Scavone, che ha chiaraito la situazione igienico-sanitaria a bordo della nave della Guardia Costiera “Gregoretti”, il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, collegandosi al suo profilo Facebook, durante una diretta ha fatto sapere dove saranno inviati le 116 persone presenti sull’imbarcazione, ferma al porto militare di Augusta.

Cinque Paesi europei e strutture dei Vescovi italiani, ecco dove andranno i 116 migranti a bordo della nave Gregoretti: lavoro fatto, missione compiuta“, ha dichiarato il capo del Viminale, sul suo profilo social. Per Salvini, quello dell’imbarcazione è quindi “un problema risolto“. E ha spiegato, nei dettagli, le destinazioni che dovranno raggiungere i migranti: “Germania, Portogallo, Francia, Lussemburgo e Irlanda, più alcune strutture dei Vescovi italiani. Ho chiesto qualche giorno di lavoro per smuovere la coscienza“.

Il vice presidente del Consiglio è tornato anche sulle dichiarazioni del ministro dell’Interno tedesco, Horst Seehofer, e ha detto: “Ancora oggi il ministro dell’Interno tedesco ha chiesto di aprire i porti alle navi delle Ong. Nelle prossime ore darò l’ok allo sbarco, perché abbiamo la certezza che questi immigrati non resteranno a carico“. E ha concluso: “La nave Gregoretti è ferma, tranquilla in porto. Ribadisco la linea dei porti chiusi per chi arriva senza permesso“.

Il Giornale.it

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com