Ha ragione Gabriele Gatti – Segretario alle Finanze – : ”Pensiamo a lavorare seriamente”.

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Il nome di San Marino torna nel dibattito economico italiano dopo la pubblicazione dei dati dell’agenzia delle entrate sulla lotta all’evasione fiscale. Secondo l’Erario sono ritenuti Paesi con regimi fiscali agevolati Svizzera, Lussemburgo, Irlanda, Austria, Olanda, Croazia, Gran Bretagna, Montecarlo e – appunto – San Marino.
    “Anche chi risiede in queste località – ha dichiarato il ministro Giulio Tremonti – risulterà fiscalmente italiano e dovrà pagare regolarmente le tasse”. Dichiarazioni che potrebbero avere risvolti pesanti nei rapporti tra l’Italia e il Titano.
    L’agenzia delle entrate ha anche reso noti i dati della caccia all’evasione fiscale nel Belpaese. Negli ultimi 11 mesi le riscossioni da accertamento hanno raggiunto i 2,3 miliardi di euro: il 46% in più rispetto allo stesso periodo del 2007. Più di 6400 gli evasori totali.

    Da Gabriele Gatti nessun commento alle dichiarazioni del Ministro dell’Economia italiano, Giulio Tremonti, sulle supposte ‘residenze fittizie’ di italiani nella Repubblica di San Marino. 
    Gatti si è limitato a dire a Il Resto del Carlino-San Marino: “pensiamo piuttosto a lavorare seriamente, a mandare segnali positivi. Questo serve in questo momento”. E davvero noi, del www.giornale.sm, non possiamo che non essere d’accordo. Bravo Gabriele…occorre lavorare seriamente con rispetto dei reciproci interessi, ma con serietà, mantenendo i patti e gli accordi presi, purchè non lesivi di San Marino.