IL CAMPO DI RUGBY E’ UNA PALUDE!!! Rinviata la partita con la Samb 1973..

  • Le proposte di Reggini Auto

  •  

     

    .Nel campo di rugby di Chiesanuova oggi è stato impossibile giocare. E dire che i rugbisti, soprattutto in serie C, sono abituati a campi da gioco sempre al limite ma quello di oggi non può essere definito tale. Tuttalpiù un campo di riso! Infatti almeno 20/25 centimetri di fango melmoso ricoprivano più dell’80% del terreno di gioco.
    La decisione di giocare o meno spetta in questi casi ad arbitro e capitani e così il sig Effand Mahfoud, proveniente da Civitanova Marche ,sentiti i due numeri uno di San Marino e San Benedetto del Tronto, ha valutato che non si poteva giocare su un campo dove i piedi degli altleti affondavano fino alla caviglia, risucchiati dal fango. Troppo alto il rischio di infortuni. L’arbitro ha altresì verificato che la palla ovale non solo non rimbalzava ma affondava anch’essa nella melma del terreno di gioco.
    Il RUGBY CLUB SAN MARINO e la SAMBENEDETTESE 1973 RUGBY CLUB oggi non hanno potuto misurarsi in una partita che alla vigilia era la più interessante del girone , quantomeno per le posizioni di classifica delle contendenti , seconda e terza nell’ordine. I dirigenti del RUGBY CLUB hanno ringraziato giocatori , accompagnatori e tecnici della SAMBENEDETTESE , così come l’arbitro e l’osservatore della FEDERAZIONE ITALIANA RUGBY sig Montanari, giunto a Chiesanuova su mandato esplicito della FIR per relazionare sull’incontro.

    Nell’aria c’è molta amarezza. Il RUGBY CLUB SAN MARINO non merita questo campo acquitrinoso, sia perchè offre agli ospiti una pessima immagine della Nostra piccola grande Repubblica sia, e soprattutto, perchè è pericoloso per l’incolumità dei ragazzi. I dirigenti del RUGBY CLUB SAN MARINO ancora una volta chiederanno alla Federazione Rugby Sammarinese di fare pressioni nei confronti del CONS affinchè questa situazione annosa possa risolversi.
    Le prossime partite in casa purtroppo restano un’incognita. Infatti, se il CONS e/o la Federazione Calcio non concederanno un altro campo almeno provvisoriamente, il RCSM rischia o di giocare su di una palude (con possibili pesanti infortuni) o di dover andare fuori territorio a disputare il resto del campionato. E questo il Club non lo merita.
    I tanti ragazzi ,quasi tutti sammarinesi ,del Club si sacrificano quotidianamente per questo sport duro e di nobiltà d’animo solo per un riconoscimento sportivo, per onorare la maglia che indossano e il loro incessante lavoro, insieme a quello di allenatori e dirigenti, sta portando tante vittorie e soddisfazioni.

    IL RUGBY SAMMARINESE MERITA DI PIU’!

    Domenica prossima 24 gennaio il RUGBY CLUB SAN MARINO sarà a Fabriano e se la vedrà con l’ASD FABRIANO RUGBY , in un contesto logistico molto bello. Il campo da rugby ha un manto erboso eccellente ed è in mezzo ad una tenuta ed un maneggio.

    RUGBY CLUB SAN MARINO