Il cibo gettato nell’immondizia: il video choc al centro migranti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

De Priamo (FdI) posta su Fb due video che svelano gli sprechi dello Sprar di via Pallavicini. Nell’immondizia sacchi di cibo ancora intonso

Non è la prima volta che assistiamo scene del genere. Il cibo destinato a sfamare gli immigrati ospiti di in un centro di accoglienza buttato per strada, in mezzo alla pattumiera.

Avanzi ancora incellofanati e intonsi. L’ultimo spreco del business dell’accoglienza arriva da Roma. Alcuni video postati da Andrea De Priamo, capogruppo di Fratelli d’Italia in Campidoglio, svelano il contenuto di decine di sacchi grigi della spazzatura ammassati a ridosso della struttura di via Pallavicini, nel IX Municipio della Capitale. “È possibile che non si riesca ad inviare un quantitativo giusto di cibo e se ne debba sprecare così tanto?”, si chiede De Priamo annunciando un’interrogazione urgente al sindaco Virginia Raggi.

In un sacco ci sono decine di piatti in plastica, ancora chiusi ermeticamente con la pellicola trasparente. Al loro interno quella che sembra una bistecca impanata con il contorno di patate al forno (guarda il video). Il video denuncia, di cui è venuto in possesso De Priamo, è ripreso in prima persona: una mano coperta dal guanto rompe uno per uno i sacchi che sono stati messi davanti allo Sprar (Servizio centrale del sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) di via Pallavicini e ne rivela il contenuto. Quello che emerge è uno spreco allucinante. Ci sono porzioni (abbondanti) di pasta di ogni tipo al sugo o in bianco, piatti di risotto, secondi di carne e di pesce. “Possibile che non si riesca ad inviare un quantitativo giusto di cibo e se ne debba sprecare così tanto? – si chiede il capogruppo di Fratelli d’Italia su Facebook – è questa la etica solidale, il tutto viene gestito con superficialità o peggio con spregiudicato cinismo?”.

Il Giornale.it

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com