Il comune di Cervia ha aderito al “Network nazionale Comuni amici della famiglia”

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Questa adesione si inserisce anche in un percorso e nello studio che l’amministrazione ha avviato a sostegno della natalità

    Cervia è ufficialmente iscritta al registro dei soggetti certificati “Amici della famiglia”, il network nazionale nato alla fine dello scorso anno per orientare e sensibilizzare le amministrazioni comunali alle politiche di benessere familiare.

    Numerosi gli enti pubblici e le aziende aderenti, interessati a promuovere le politiche della famiglia amica, acquistando una sempre maggiore consapevolezza e sensibilità verso questi temi.

    Il progetto vuole fare rete con tutte le amministrazioni comunali che intendono promuovere politiche di sostegno al benessere dei nuclei familiari residenti ed ospiti.

    Obiettivo è realizzare un sistema integrato delle politiche giovanili e familiari, che rafforzi l’attrattività del territorio, con particolare attenzione alla natalità per le famiglie e ai processi di transizione all’età adulta per i giovani.

    Un segno distintivo dell’impegno concreto preso dalle singole amministrazioni comunali per garantire lo sviluppo e la diffusione di politiche di benessere familiare e che, a differenza di gruppi con sole finalità aggregative, di confronto e scambio di reciproche esperienze tra gli aderenti, deve soddisfare precisi requisiti che riguardano nello specifico: programmazione e verifica, servizi alle famiglie, tariffe, ambiente e qualità della vita, comunicazione.

    A seguito di una pianificazione e programmazione delle azioni da intraprendere, gli interessati dovranno redigere un Piano delle attività tangibile e valutabili a posteriori.

    I tre soggetti ideatori e promotori del progetto sono: il Comune di Alghero, l’Agenzia per la famiglia e l’Associazione nazionale famiglie numerose.

    Il Sindaco Luca Coffari e l’assessore Michela Lucchi: <<La nostra città ha sempre garantito servizi alla persona e alla famiglia di qualità, grazie all’impegno dell’amministrazione comunale che sui temi sociali ha investito risorse umane ed economiche anche in momenti di difficoltà e ha sperimentato collaborazioni virtuose fra pubblico e privato. Siamo orgogliosi che la nostra domanda di aderire al “Network nazionale Comuni amici della famiglia” sia stata accolta favorevolmente e di fare parte di questa rete virtuosa, che ci proietta in una più ampia visione educativa e in una prospettiva più aperta per promuovere le politiche della famiglia. Questa adesione si inserisce anche in un percorso e nello studio che l’amministrazione ha avviato a sostegno della natalità>>.