Il congedo di Don Eligio Gosti

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Ha 85 anni. 84 e mezzo puntualizza lui. Sta per festeggiare i 60 anni di sacerdozio. Don Eligio Gosti, come lo chiamano tutti i sammarinesi trascurando il titolo di Monsignore, ha preso congedo dalla Reggenza dopo essere andato in pensione dall’incarico di Rettore della Basilica del Santo. Durante l’udienza, alla quale ha preso parte anche il Vescovo Luigi Negri, il Segretario di Stato per gli Affari Esteri ha ricordato le tappe più importanti dei 27 anni che lo hanno visto Rettore: dalla visita nel 1982 di Giovanni Paolo II ai 100 pellegrinaggi compiuti in Terra Santa. “Don Gosti – ha detto Antonella Mularoni – è stato il custode attento e tenace del messaggio di libertà e di fede che il Santo fondatore ha lasciato ai sammarinesi. “Sento tutta la malinconia del distacco e la gioia per i 27 anni trascorsi in questa Repubblica unica al mondo” – ha commentato il sacerdote che continuerà a trascorrere la sua vita a San Marino. La Reggenza, oltre ad essersi fatta interprete della gratitudine dei sammarinesi, ha detto:”Vi sono persone che molto più di altre sanno lasciare traccia di sé durante il loro percorso di vita. E’ questa una virtù singolare che pone in evidenza come, nell’esperienza dell’uomo non vi è nulla di preordinato, ma tutto dipende dall’aver saputo coltivare e trasmettere quei valori che sono alla base del vivere civile, indipendentemente dalla professione di una fede”.

    Fonte:San Marino RTV