IL CORPO LIBERO. Laboratorio di teatro danza di Silvia Gribaudi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
  • Le proposte di Reggini Auto

  • Sono aperte le iscrizioni al  laboratorio di Teatro Danza dal titolo, Il Corpo libero, condotto dalla coreografa Silvia Gribaudi , che si terrà venerdì 31 gennaio, sabato 1 e domenica 2 febbraio presso il Teatro Nuovo di Dogana successivamente al suo spettacolo Graces ,  (che sarà in scena al Teatro Titano giovedì 30 gennaio alle ore 21), facente parte del circuito E’Bal – Palcoscenici Romagnoli per la Danza Contemporanea.

    IL CORPO LIBERO

    Laboratorio di Teatro danza di Silvia Gribaudi 

    Il lavoro di Silvia Gribaudi incarna leggerezza, ironia e libertà. Il laboratorio è un’esperienza della dimensione poetica, tra la vivacità e la presenza del corpo, dove la dimensione catartica dello humour e del gioco trovano espressione nella fisicità e gestualità di ogni individuo. Durante il laboratorio ci sarà un’esplorazione del corpo vitale, attraverso un’alternanza tra la dimensione ludica e tecnica della ricerca. Attraverso delle proposte che combinano danza contemporanea, clown, e che valorizzano in particolare il tema del ‘fallimento’, l’imperfezione e l’errore diventano la più grande opportunità espressiva. Come rivitalizzare la fisicità dei corpi con autoironia e il dinamismo della danza? Come il movimento cambia la percezione del proprio corpo attraverso un’atmosfera giocosa?

    Silvia Gribaudi, nata a Torino, è un’artista e coreografa il cui linguaggio attraversa arti performative, danza e teatro, focalizzando la propria ricerca sul corpo e sulla relazione con il pubblico. La sua poetica si avvale di una ricerca costante di confronto e inclusione con il tessuto sociale e culturale in cui le performance si sviluppano. Il suo linguaggio artistico nasce dall’incontro tra danza e ironia cruda ed empatica. Nel 2009 crea A corpo Libero, con cui vince il Premio pubblico e giuria per la Giovane Danza d’Autore, viene anche selezionato da Aerowaves Dance Across Europe, alla Biennale di Venezia, al Dublin Dance Festival, Edinburgh Fringe Festival, Dance Victoria Canada e al Festival Do Disturb a Palais De Tokyo di Parigi e a Santarcangelo Festival.Dal 2013 al 2015 si concentra sul corpo e la nudità e comincia creando performance quali: The film containsnudity e What age are you acting? – Le età relative (progetto Act your age). Nel 2017 è selezionata in Italia tra i coreografi del Network ResiDance Anticorpi XL 2017. Nel 2016 e 2017 è regista e coreografa di tre diverse performance (My Place, Felice e R. OSA_10 esercizi per nuovi virtuosismi) dove il corpo del performer diventa protagonista, attraverso la propria identità espressiva.Nel 2017 debutta a Vancouver, Canada, in una coproduzione italo-canadese con Tara Cheyenne dal titoloEmpty. Swimming. Pool e R. OSA è finalista al premio Ubu e al premio Rete Critica.Nel 2019 debutta con lo spettacolo Graces progetto vincitore dell’azione CollaborAction#4 2018/2019, selezionato da NID Platform e finalista al premio Rete Critica 2019 e con la performance Humana Vergogna -per cui cura la coreografia- parte del progetto La Poetica della Vergogna di Fondazione Matera Capitale della Cultura 2019 e #Reteteatro41. Nel 2019 inizia a lavorare sulle nuove produzioni MON JOUR! coprodotta dal Teatro Stabile di Torino e dal Teatro Stabile del Veneto e sostenuto dal progetto Europeo Corpo Links Cluster e su OUT OF PLANET, sostenuto da Etape Danse e sviluppato insieme al danzatore e coreografo Libanese Abou Diab, che debutteranno rispettivamente nel 2020 e 2021. 

    Il laboratorio è aperto a tutti.  

    Massimo 25 partecipanti.

    Quota di partecipazione € 10,00  da consegnarsi al primo appuntamento.

    DATE ED ORARI. 

    Teatro Nuovo, Dogana, Rep. San Marino
    Venerdì 31 gennaio  dalle 17 alle 19

    Sabato 1 febbraio dalle 15 alle 17, Domenica 2 febbraio dalle 15 alle 17

    Per iscriversi scrivere una mail a [email protected] telefono 0549 882455