Il governo cambia Inps e Inail: è pronto il commissariamento

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Nel decreto per quota 100 e reddito di cittadinanza cambia la governance degli istituti: via Boeri e De Felice, torna il Cda.

La riforma di Inps e Inail passarà per un commissariamento dei due istituti e per il ritorno del Consiglio di amministrazione.

Lo ha deciso il governo che – come anticipa l’Ansa e come era già trapelato qualche mese fa – sarebbe pronto a inserire questa norma nel decreto che istituirà “quota 100” e il reddito di cittadinanza. Nel testo, infatti, ci sarebbe anche la norma che cambia la governance di Inps e Inail, passando da un’amministrazione semicommissariale al ritorno del consiglio di amministrazione.

Per la nomina dei due cda, però, il governo avrebbe di prendere tempo e nominare due commissari. Che andranno quindi a sostituire Tito Boeri all’Inps (la cui poltrona è comunque in scadenza il 16 febbraio) e Massimo De Felice (il cui mandato è stato riconfermato da Renzi fino al 15 novembre 2020).

Il Giornale.it

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com