Il nipote della donna scomparsa nel Reatino indagato per omicidio

La Procura di Rieti, nell’ambito dell’inchiesta sulla scomparsa della 77enne ex postina Silvia Cipriani, secondo quanto apprende l’ANSA da fonti investigative, ha iscritto nel registro degli indagati, con l’ipotesi di reato di omicidio volontario ma non per occultamento di cadavere, Valerio Cipriani, nipote della donna scomparsa a luglio, i cui sono stati ritrovati nei giorni scorsi nei boschi di Montenero in Sabina.

“Quale che sia la causa della scomparsa della signora Cipriani, Valerio Cipriani non c’entra niente”. È quanto ha detto, nel corso della puntata di Quarto Grado in onda questa sera, l’avvocato reatino Luca Conti, commentando la notizia dell’iscrizione nel registro degli indagati, per omicidio volontario, di Valerio Cipriani, nipote della 77enne ex postina Silvia Cipriani, scomparsa a fine luglio a Rieti. “Al momento il mio cliente – ha detto ancora il legale – risulta come persona offesa oltre che come persona sottoposta a indagine. Lui è molto tranquillo e spera che innanzitutto si scopra se i resti ritrovati siano o meno quelli di sua zia”.

   


Fonte originale: Leggi ora la fonte

  • Le proposte di Reggini Auto