Il Patto applaude l’accoglimento dell’Istanza sui controlli della medicina fiscale in caso di malattie gravi

  • Le proposte di Reggini Auto

  • l’accoglimento da parte del Consiglio Grande e Generale dell’Istanza d’Arengo relativa alla “Modifica della normativa ISS riguardante i controlli della Medicina Fiscale per le patologie gravi, croniche e invalidanti”, nonché le motivazioni addotte per sostenerlo, esigono una precisazione.
    La richiesta dell’istanza di sospendere per talune patologie i controlli della Medicina Fiscale non è, alla lettera, sostenibile perché è dovere dell’amministrazione dell’I.S.S. esercitare controlli sull’erogazione di indennità di malattia che utilizzano denaro pubblico e quindi risorse che sono della collettività.
    Diverso è invece sostenere che per determinate patologie si debbano adottare modalità di controllo che tengano conto delle caratteristiche della patologia stessa o delle terapie a cui il paziente deve essere sottoposto.
    In questo spirito l’istanza è stata votata favorevolmente anche dalle forze del Patto per San Marino, così come tuttavia, legittimamente, il Congresso di Stato aveva indicato come non accoglibile la richiesta di non esercitare il controllo.
    Ogni altra interpretazione volta a distinguere in questo caso i Consiglieri in ordine alla “sensibilità” è assolutamente inaccettabile e pretestuosa.
    San Marino, 13 novembre 2009   

    L’Ufficio Stampa del
    Gruppo Consigliare
    P.D.C.S – E.P.S. – A. e L.