IL PSRS SULLE DIMISSIONI DI REGGIA

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

La Segreteria del Partito Socialista Riformista Sammarinese, riunitasi in data odierna, prende atto con stupore dell’annuncio delle dimissioni del Presidente di Banca Centrale ad appena un mese dalla sua nomina; dimissioni che riaprono il problema della conduzione del Consiglio di Amministrazione di BCSM.Considera inopportune e superficiali le affermazioni sulla fine dell’emergenza, peraltro palesemente sconfessata con la dolorosissima Nota Ufficiale del Ministero dell’Economia e delle Finanze italiano, attraverso la quale afferma che: “Nessun negoziato è aperto con San Marino”. Questa frase lapidaria, purtroppo, rappresenta il fallimento totale della politica economica e finanziaria del Governo e richiede una svolta politica immediata e radicale. Inoltre, nella nuova stupefacente sceneggiata vanno inserite anche le dimissioni fantasma – nonché tardive – del Segretario di Stato per le Finanze, che, unitamente ad un intempestivo coinvolgimento delle forze di opposizione, hanno di fatto impedito la nostra partecipazione al confronto con il Governo sul “pacchetto trasparenza”.
A questo proposito, la Segreteria del PSRS ritiene che il confronto diretto tra maggioranza di governo ed opposizioni sia fondamentale in un momento difficilissimo per il Paese. Pertanto, auspica che in futuro si possa impostare un confronto con pari dignità, su basi rinnovate e metodi corretti, da parte delle forze responsabili che sono presenti all’interno del Patto per San Marino.

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com