Il Rimini affonda il Pisa, protagonista Vantaggiato

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Il Rimini si conferma squadra da trasferta e all’Arena Garibaldi centra la quarta vittoria esterna consecutiva.  Selighini sceglie la coppia Docente-Vantaggiato, con Ricchiuti a sostegno, mentre Ventura opta per il tandem Joelson e Gasparetto, rinunciando a Greco e Degano. Protagonista assoluto dei primi 15 minuti il difensore Vitiello. Prima salva la porta biancorossa con un tempestivo intervento su Joelson, poi sblocca il risultato deviando in rete il preciso traversone di Regonesi.
    Da sottolineare l’elevazione del difensore esterno di Selighini, che si conferma uno dei punto di forza della squadra romagnola.
    Due episodi dubbi, sui quali sorvola l’ottimo Scoditti. L’arbitro bolognese ha valutato regolare il contatto tra Milone e Gasparetto, stesso metro quando Zavagno interviene su Vantaggiato.
    Non ha dubbi invece all’ultimo minuto del primo tempo, su suggerimento di Frara, quando Piccinni mette giù Ricchiuti e il direttore di gara indica il dischetto.
    Dagli undici metri, Vantaggiato realizza il 2-0 con Morello che indovina l’angolo ma non riesce ad opporsi al capocannoniere delle serie B.
    Il capolavoro del centravanti biancorosso arriva pero in apertura di ripresa. Nel calcio di punizione che vale il 3-0 c’è praticamente tutto, abilità, potenza e precisione, per il tredicesimo centro in campionato.
    L’orgoglio pisano al 23’, quando Sottil perde di vista l’ex Giuseppe Greco che da due passi deposita in rete. La squadra di Ventura prova a riaprire la partita con Degano, punizione dai 25 metri ma Pugliesi ci mette i pugni e non si fa sorprendere.
    Finisce 3-1 per il Rimini ed ora sotto con il Cittadella, in fondo la zona playoff è solo a sei punti.

    Fonte: San Marino RTV