IL SAN MARINO GIOCA A ROVIGO

  • Le proposte di Reggini Auto

  • Dentro o fuori. I novanta minuti di Rovigo assumono i connotati del “dramma sportivo”. Due risultati su tre condannano i padroni di casa alla retrocessione diretta nei dilettanti. Il San Marino incerottato, ha l’enorme chance di imporre la definitiva sentenza nei confronti dei veneti, e di re- istradarsi verso la salvezza senza passare dai playout. A qualsiasi longitudine-latitudine la si giri, parlare di partita importante è largamente riduttivo. Domenica le due sfidanti si giocano la stagione.
    Tosi pare orientato a schierare il San Marino modulo 4-3-3. Rientra Francesco Baldini dopo tre giornate di squalifica al centro della difesa in coppia con il francese Audel. Ustulin esterno destro, Tafani esterno sinistro, Zazzetta partirà dalla panchina. Centrocampo robusto formato da: Amantini, Capece e De Cristofaro. Turchetta e Guita cercheranno di supportare l’unica punta in senso totale: il nuovo arrivato giovanissimo, prima partita tra i professionisti Giampiero Romano.
    Sarà Andrea Coccia di San Benedetto del Tronto il direttore di gara
    Coccia ha diretto 7 gare in C1, 18 in C2. Un solo precedente con i Titani: lo scorso anno San Marino-Cuoiocappiano 2-1.
    FONTE RTV