IMPRENDITORE RAVENNATE SORPRESO MENTRE STAVA ENTRANDO IN SVIZZERA CON 50 MILIONI DI DOLLARI

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Un noto imprenditore 50enne di Ravenna, alla guida della propria auto, una Audi A8, è stato bloccato al confine italo-svizzero mentre si accingeva a superare la dogana dal valico di Chiasso.

Le Fiamme Gialle italiane dopo aver rivolto all’uomo la frase di rito: “ha nulla da dichiarare?”, ricevuta risposta negativa, hanno deciso di perquisire una valigetta in bella vista situata sul sedile passeggero dell’auto. Al suo interno sono stati rinvenuti quasi 50 milioni di dollari in titoli di credito.

Nello specifico si tratta di due cambiali del valore totale di 48.958.333 dollari (pari a circa 36 milioni di euro), sottoscritte in originale e risultate emesse a Malta, e il cui beneficiario era una banca svizzera.

Quindi un valore nettamente al di sopra del tetto massimo consentito dalla legge per poter varcare il confine senza che sia necessaria alcuna dichiarazione. Per questo i funzionari italiani hanno disposto il sequestro di un titolo del valore nominale di 23.958.333 dollari (poco meno di 18 milioni di euro), a copertura del 48% dell’eccedenza valutaria che per legge è possibile esportare all’estero.

Ora la questione sarà data in mano al ministero dell’Economia e delle Finanze italiano che dovrà prendere la decisione di come procedere nei confronti dei titoli di credito e determinare la relativa sanzione da somministrare all’imprenditore ravennate.

3 marzo 2011

  • WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com